Organizzare il viaggio

Olio d'oliva

Prodotti tipici

Multimedia

Olio d'oliva - Tostada de aceite
icono pie de fotoTostada de aceite
Olio d'oliva - Aceitunas de Arróniz
icono pie de fotoAceitunas de Arróniz
Olio d'oliva - Arróniz entre olivos
icono pie de fotoArróniz entre olivos
Olio d'oliva - Olivo milenario
icono pie de fotoOlivo milenario
Tostada de aceite
Secondo la mitologia, Atena, dea della saggezza, fece germogliare da una lancia questo albero sacro e poi disse: "... i suoi frutti non saranno solo buoni da mangiare, ma da essi si ricaverà anche un liquido straordinario, che servirà da alimento degli uomini e curerà le loro ferite". E così fu.

Prima i romani e poi gli arabi diffusero e depurarono le tecniche della coltivazione dell'olivo in Spagna. Nel Seicento e nel Settecento i frantoi si diffusero nella Penisola iberica e si denominarono "almazara", una parola di chiara origine araba. Al 1798 risale l'inizio della sostituzione delle pietre della molazza con i rulli troncoconici, un metodo più avanzato per produrre l'olio.
Dall'Ottocento XIX, l'industrializzazione porta alla meccanizzazione di tutto il processo, ma ciò nonostante i principi sono sempre gli stessi.

Olive: periodo della raccolta
In autunno si raccolgono le olive da tavola. Poco tempo dopo, quasi d'inverno e quando le olive sono mature si raccoglie il resto del raccolto. L'indice di maturazione si determina tramite una scala da 0 a 7, per valutare il colore della buccia e della polpa. Nel frantoio Mendia di Arróniz si cura particolarmente questo punto dato che la qualità dell'olio che vi si produce è garantita dalla Denominazione di Origine.

La percentuale maggiore della raccolta si effettua a mano, che normalmente si fa dopo la sfogliatura e la battitura degli alberi. Negli ultimi anni sono stati messi a punto sistemi semi-manuali, con l'impiego di macchine vibranti che fanno cadere le olive nelle reti predisposte alla base degli olivi e che si svuotano a mano nei cesti.

Altri dati d'interesse
La qualità dell'olio d'oliva della Navarra è garantita dalla Denominazione di Origine. Sia crudo per condire, che caldo per cucinare o da solo, l'olio d'oliva è molto apprezzato e richiesto. Perciò, d'inverno, la località di Arróniz allestisce il giorno della bruschetta invitando a degustare migliaia di fette di pane casereccio condite con l'olio della nuova stagione. In questa località è stato anche allestito un museo monografico dedicato a questo prodotto.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.