Organizzare il viaggio

Il Cammino Ignaziano in Navarra. Tappe 5, 6, 12 e 13

Sentierismo

Multimedia

Mapa Camino
icono pie de fotoMapa Camino
Genevilla
icono pie de fotoGenevilla
Campos de Genevilla
icono pie de fotoCampos de Genevilla
Vídeo Camino Ignaciano completo
Visualizza tutte le foto
Mapa Camino Il Cammino Ignaziano è una ricreazione del tragitto percorso nel 1522 dal cavaliere Ignazio di Loyala, che partì dal suo paese natale, Azpeitia (Gipuzkoa), fino a giungere alla città catalana di Manresa. Cominciò il pellegrinaggio dopo la sua conversione spirituale a Loyola e la sua meta finale era la città santa di Gerusalemme.

L'itinerario completo è di 650 km circa, è suddiviso in 27 tappe che attraversano 5 Comunità autonome e offre quindi una grande diversità culturale, gastronomica e una grande ricchezza di paesaggi.

Il Cammino entra nella Navarra da Genevilla, attraversa Meano e Lapoblación per poi rientrare nel territorio di Álava. In seguito il Cammino prosegue parallelo al fiume Ebro fino a Castejón, attraversa Tudela e Cortes e continua verso Saragozza.
Forniamo di seguito alcune informazioni sulle 4 tappe del Cammino nel territorio della Navarra: 

Tappa 5. Alda - Genevilla: di 23,3 chilometri e 740 metri di dislivello accumulato, inizia nella località di Alda, nella provincia di Álava, e offre due alternative. Una ci porta a Santa Cruz de Campezo attraversando i paesini di Oteo e Antoñana; l'altra invece tocca Orbiso. La lunghezza di quest'ultima è di 18,3 chilometri ed è raccomandata a chi si muove in bicicletta.

Nel primo caso arriveremo ad Antoñana e percorreremo un tratto della Via Verde del treno Vasco-Navarro, una gradevole passeggiata con alberi che proiettano ombra sul percorso e che ci porterà a Santa Cruz de Campezo, il più grande paesino della zona, e infine a Genevilla, dove conclude la tappa. Di questa piccola località va menzionato il retablo, uno dei migliori esemplari dello stile gotico-rinascimentale della Navarra.

Tappa 6. Genevilla - Laguardia: di 27 chilometri e 1305 metri di dislivello accumulato, attraversa le località navarre di Lapoblación e Meano e termina a Laguardia, nella provincia di Álava. È questa l'ultima tappa del cammino, con forti dislivelli. La chiesa di Lapolación vanta un altro memorabile retablo rinascimentale.

Tappa 12. Alfaro -Tudela: 24,6 chilometri e 377 metri di dislivello accumulato, offre un piccolo bivio a chi desidera ammirare i campi che sfruttano le acque dell'Ebro e da cui nascono le rinomate verdure. Per concludere, nella monumentale Tudela, capoluogo della Ribera de Navarra, spiccano particolarmente la facciata della cattedrale e la Plaza de los Fueros.

Tappa 13. Tudela - Gallur: di 36 chilometri e 212 metri di dislivello accumulato. È una tappa molto lunga, che costringe a partire presto e a rifornirsi bene di acqua. Vale la pena visitare lo spettacolare Castello di Cortes e contemplare le splendide vedute della tappa, come la magnifica opera ingegneristica del Canale Imperiale o la stessa valle dell'Ebro.

Sapevi che...?

Ignazio di Loyola fu compagno di studi all'Università della Sorbona di Parigi del patrono della Navarra, San Francisco Javier, ed entrambi si annoverano fra i fondatori dell'ordine religioso della Compagnia di Gesù.

Tipo di tracciato: Cemento, Empedrado, Ghiaia, Strada, Terra

Forma: Lineare

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.