Itinerari

Pamplona e dintorni in sedia a rotelle

Centro de interpretación de las fortificaciones de Pamplona. Questo itinerario è incentrato sulla capitale della Navarra, Pamplona, e sui suoi dintorni. Offre una vasta gamma di possibilità turistiche accessibili, non solo in ambienti urbani ma anche in zone rurali, con attività all'aperto per divertirsi nella natura.


Sapevi che...?

Per Pamplona passa il Cammino di Santiago e riceve ogni giorno tantissimi pellegrini, che entrano in città dopo aver attraversato il ponte gotico della Magdalena e il Portal de Francia, ai piedi delle mura.

Centro de interpretación de las fortificaciones de Pamplona.
Centro de interpretación de las fortificaciones de Pamplona.
Catedral de Pamplona con silla de ruedas
Catedral de Pamplona con silla de ruedas
Planetario
Planetario
Batán de Villava con silla de ruedas
Batán de Villava con silla de ruedas
Parque fluvial del Arga con silla de ruedas
Parque fluvial del Arga con silla de ruedas
Molino San Andrés. Villava
Molino San Andrés. Villava
Parque fluvial del Arga con silla de ruedas
Parque fluvial del Arga con silla de ruedas
Batán de Villava con silla de ruedas 3
Batán de Villava con silla de ruedas 3

Informazioni pratiche

  • Zona La Conca di Pamplona
  • Durata in giorni3

Luogo

Pamplona e dintorni in sedia a rotelle

Venerdì mattina

Pamplona

Iniziamo a scoprirne gli angoli e la sua storia. Recatevi all'ufficio turistico, con ingresso a livello della strada e un'area adattata per offrire assistenza gli utenti in sedia a rotelle, situato vicino al municipio, monumento emblematico della città, da cui ogni 6 luglio viene lanciato il chupinazo, che annuncia l'inizio delle feste di San Firmino. Da qui, ci perderemo per la città vecchia, seguendo il leggendario percorso dell'encierro. Le strade del centro sono generalmente pedonali e hanno una piattaforma unica tra la strada e il marciapiede. La pavimentazione è uniforme, quindi muoversi con una sedia a rotelle non sarà un problema. Nel nostro itinerario, le visite imperdibili sono:
Il Centro di interpretazione delle fortificazioni di Pamplona, per capire perché la città ha uno dei complessi bellici meglio conservati in Spagna. Le informazioni che otterremo all'interno, potremo poi verificarle in un percorso di 5 km all'esterno. Il centro è accessibile e dispone di bagni adattati.
La Cattedrale di Santa María e il suo tesoro più importante, il chiostro gotico. L'ingresso principale ha un gradino, ma vi è un’entrata alternativa con rampa. L'interno del tempio è quasi completamente accessibile in sedia a rotelle. Nella cattedrale si trova anche l'interessante Museo Diocesano.

Il Palacio Condestable, situato nella via principale, è considerato l'unico esponente dell'architettura civile del XVI secolo a Pamplona. L'ingresso ha una rampa con una leggera pendenza ed è possibile accedere ai diversi piani con l'ascensore. Ha anche servizi igienici adattati.
La Ciudadela, considerato il miglior esempio di architettura militare del Rinascimento spagnolo, costituisce il grande polmone verde della città. Uno spazio di 280.000 metri quadrati i cui padiglioni, fossati, bastioni, rivellini, fortificazioni, sono oggi luoghi pubblici di svago, sport e cultura.
Presso il Planetario, potrete conoscere i segreti e i misteri dell'universo, viaggiando nello spazio, senza muovervi dalla vostra sedia. L'intero edificio è accessibile e ha anche servizi igienici adattati.
Si avvicina l'ora di pranzo e a Pamplona le possibilità sono infinite. Potete scegliere la cucina tradizionale, sidrerie o rosticcerie, cucina d'autore o i tradizionali pinchos serviti nella maggior parte dei bar del centro storico.

Venerdì pomeriggio

Parco Fluviale dell'Arga

In pieno Parco Fluviale dell'Arga, all'altezza di Villava, località situata a 4 km da Pamplona, si trova il Mulino di San Andrés, un vecchio mulino abilitato come spazio etnografico e culturale, del quale conoscerete i diversi usi. L'edificio è accessibile, dispone di rampa, ascensore interno e servizi igienici adattati. All'esterno vi attende una terrazza, per uno spuntino contemplando la natura nel suo stato più puro. Un'altra proposta, anch'essa nelle vicinanze del Parco Fluviale dell'Arga, in prossimità della cascata della Trinidad, è la visita alla Gualchiera di Villava diventata un centro di interpretazione dell'antico mestiere del tessitore.

Sabato mattina

Albergue Gure Sustraia

Se viaggiate con bambini o semplicemente vi piace il mondo rurale e la natura, potete recarvi all'Albergue Gure Sustraiak e partecipare all'attività “Fattore per un giorno” per imparare a prendervi cura degli animali e a rispettare l'ambiente. Questo centro è completamente accessibile per le persone con disabilità fisiche, sensoriali o cognitive. Inoltre, non è necessario allontanarsi dal centro per gustare un abbondante pasto con prodotti tipici della regione.

Sabato pomeriggio

Museo Jorge Oteiza

Nel pomeriggio, vi suggeriamo di scoprire l'opera di Jorge Oteiza, uno degli scultori più rappresentativi del XX secolo. Nel Museo Oteiza, situato ad Alzuza, una città a pochi chilometri da Pamplona, potrete ammirare una selezione di oltre 1600 sculture dell'artista e 2000 pezzi del suo laboratorio sperimentale. Il museo si compone di diversi piani con itinerario accessibile tramite ascensore e rampe. Dispone inoltre di due bagni adattati.

Domenica mattina

Cantine Otazu

Vi offriamo una visita guidata con degustazione presso le Cantine Otazu a Etxauri, a 8 km da Pamplona. Qui architettura, natura, arte e vino si uniscono in modo perfetto. Situate in un paesaggio da sogno e nello stile di un "château francese", sono le cantine più settentrionali della Spagna con produzione di vino rosso. Sono accessibili in sedia a rotelle e dispongono di servizi igienici adattati. Non possiamo pensare a un modo migliore per concludere il fine settimana che farlo degustando i loro vini, assaporandone i diversi aromi.

Domenica pomeriggio

Bosco dei Orgi

Concludiamo in bellezza il fine settimana in piena natura. Proponiamo una passeggiata nel Bosco di Orgi, un querceto millenario nella Valle dell'Ultzama a solo 25 km da Pamplona. Troverete numerosi sentieri adattati, in modo che tutti possano usufruirne, anche se a volte la compattazione stessa del terreno rende necessario un po' di aiuto per gli utenti in sedia a rotelle. Se vi muovete con una handbike elettrica, potrete spostarvi autonomamente. Inoltre, all'ingresso del bosco troverete servizi igienici pubblici e una delle cabine è adattata per persone con mobilità ridotta. Potrete partecipare ad avvistamenti di uccelli presso l'osservatorio che dispone di un'area riservata agli utenti in sedia a rotelle.