Organizzare il viaggio

Itinerario del Rinascimento nella cosiddetta Zona Media della Navarra

Artistica, Storica, Tematica
Lerín Il Rinascimento coincise con il periodo più convulso della storia della regione, cioè la fine nel 1512 del "Reyno de Navarra" quale regno indipendente. Tuttavia, rappresenta a sua volta un periodo dorato dell'arte nella regione come dimostrano le numerose opere di architettura, scultura e pittura dell'epoca conservate fino ad oggi.

Al Cinquecento risalgono i monumenti più riusciti e le manifestazioni artistiche rinascimentali più interessanti. Località della cosiddetta Zona Media - quali Tafalla, Larraga, Lerín, Mendigorría e Miranda de Arga - conservano nel proprio centro storico chiese, case signorili e palazzi che testimoniano la ricerca della bellezza, dell'equilibrio e della simmetria che hanno caratterizzato questo stile.
 
Principali esempi del Rinascimento nella zona:

Tafalla situata nel cuore della Zona Media, presenta vie lunghe e sinuose che ne raccontano la storia. La pala d'altare della chiesa di Santa María è opera di Juan de Anchieta, che introdusse il Romanismo. In questa pala d'altare, e in particolare nelle scene del doppio banco, si può ammirare l'opera più riuscita dell'autore, che si completa con il Santo Cristo Miserere dell'Epistola. La seconda chiesa per rilevanza è quella di San Pedro, di origine medievale. Nel presbiterio si può contemplare la pala dell'altare maggiore la cui tavola centrale è opera di Roland de Mois, il pittore fiammingo che introdusse il Manierismo.

Per quanto riguarda l'architettura civile, spiccano il Palazzo dei Mencos e quello dei Mariscales. Il primo fu costruito tra il XVI e il XVII secolo e, tra i vari elementi, possiede un magnifico gruppo della Pietà cinquecentesco. D'atro canto, il Palazzo dei Mariscales della Navarra presenta una facciata in muratura di pietra da taglio con un grande arco a tutto sesto. Sulla parte frontale delle torri spiccano le ampie logge con mensole e colonnine.

Mendigorría. Nelle immediate vicinanze di questa località si trova la città romana di Andelos, uno dei siti meglio conservati della Navarra e della Hispania romana. La cittadina possiede una chiesa molto bella: la parrocchia di San Pedro. Nel presbiterio è conservata una pala dell'altare maggiore con modelli e forme molto simili a quelle di Juan de Anchieta ed è opera di Bernabé Imberto, scultore di Estella-Lizarra. 

Larraga sorge su un monte dal quale si scorge tutta la Zona Media della Navarra. Nel 1571 l'architetto Juan de Villarreal realizzò nella chiesa di San Miguel Arcángel due dei suoi progetti migliori: il presbiterio e la crociera. Per farlo, si svincolò dalla tradizione gotica per inserire schemi e motivi decorativi pienamente rinascimentali.

Lerín. Questa località è nota come il Balcone della Ribera per la propria posizione sulla cima di una rupe. La chiesa della Asunción è un'opera in stile rinascimentale realizzata da Juan de Orbara. Anche se la cappella maggiore è ornata da un'eccellente pala d'altare barocca, la struttura architettonica è cinquecentesca e presenta il presbiterio coperto da volta a mezza botte con lunette, completata da una grande conchiglia.

Miranda de Arga. Sono molto interessanti gli stalli del coro rinascimentale della chiesa della Asunción.


Gli appassionati di quest'epoca artistica, non devono perdersi altri monumenti rinascimentali che vale la pena di visitare:

Per quanto riguarda l'architettura religiosa sono rilevanti le chiese di San Juan Bautista a Cintruénigo, la Asunción a Cascante, Santa María a Viana, Santiago a Puente la Reina, Santo Domingo a Pamplona, Santa María a Los Arcos, Aibar e  Ziga. Per l'architettura civile  spiccano la facciata della Casa del Decano e la Casa dell'Ammiraglio a Tudela, il palazzo di San Cristóbal Cruzat ad Estella-Lizarra e l'attuale Museo della Navarra.

Navarra possiede anche numerose pale d'altare rinascimentali, come quelle di Isaba, Unzu, Cintruénigo, Burlada, anche se sono più numerose quelle romaniste conservate presso le chiese di Aoiz, Cáseda, Ochagavía o Lumbier.

La pittura su tavola è presente in una serie di pale d'altare, come quella della chiesa di San Saturnino ad Artajona, della Cattedrale di Pamplona, della chiesa di Santa María a Olite o della parrocchia di Cintruénigo. Sono rilevanti anche le pitture murali di Óriz (attualmente conservate presso il Museo della Navarra).




[+ Vedi scheda completa]

Percorso: Tafalla, Larraga, Lerín, Mendigorría y Miranda de Arga.

Osservazioni: Durante el mes de septiembre se ha organizado un ciclo de Conferencias denominado "El Patrimonio Cultural del Renacimiento en las localidades de la Zona Media de Navarra". Descárgate el cartel con la programación.

Percorso: Tafalla, Larraga, Lerín, Mendigorría y Miranda de Arga.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.