Organizzare il viaggio

Chiesa di San Pedro de Lezáun

Chiese e chiesette rurali

El tiempo


A 17 chilometri a nord di Estella-Lizarra, nel cuore del Parco naturale di Urbasa-Andía, circondato dai boschi e dai pascoli, sorge Lezáun (che in lingua basca significa "posto della grotta"), uno dei paesi a maggiore altitudine della Navarra. Questa piccola località, anticamente appartenente alla circoscrizione comunale della valle di Yerri, è diventato comune dal 1952.
La chiesa di San Pedro de Lezáun sorge nel centro della località, accanto alla scuola, e si staglia sulle case raggruppate nelle vie strette e ripide sulle quali spiccano le facciate di numerose case nobili ornate con lo stemma araldico e le gronde in legno come quella della famiglia Azpilicueta, direttamente imparentata con San Francesco Saverio che era solito recarsi in paese per farvi visita. Questa incantevole parrocchia rurale fu costruita nel XII secolo in stile tardo romanico. Nel XVI secolo, una nuova costruzione gotica di maggiori dimensioni assimilò quella romanica. Tuttavia, la struttura medievale è ancora ben visibile nella cappella e negli edifici secondari annessi alla chiesa attuale.
Del primitivo tempio romanico sono conservate la torre prismatica di concio del XII secolo, la fonte battesimale e la facciata, semplice ma con capitelli istoriati di grande valore. In essi sono raffigurati alcuni episodi di cui è protagonista la Madonna. Con grande naturalezza sono rappresentati l'annunciazione con l'Arcangelo che dà la notizia alla Madonna, il sogno di San Giuseppe, la visitazione e l'abbraccio della Madonna e della cugina Elisabetta e la nascita di Gesù con la Madonna distesa e il Bambino nel presepio.
All'interno del tempio vi sono alcuni tesori curiosi: una chiave di volta con San Pedro e le chiavi, un'altra con l'iscrizione "1571", data in cui fu ultimata la navata gotica, la raffigurazione di alcuni musicisti, la scultura lignea di Santa Barbara (riconoscibile per gli occhi di vetro) proveniente dalla chiesetta omonima del XVII secolo, la figura rinascimentale cinquecentesca della Candelora (individuabile per la candela che reca in mano), San Pietro e San Michele che combatte il diavolo nella pala dell'altare maggiore del primo barocco (XVII secolo).
Il modo migliore per conoscere questa chiesa è una visita guidata che consente di scoprire anche la storia di Lezáun e delle case nobili, chiudendo in bellezza con la degustazione di uno stuzzichino e di un bicchiere di vino.

Luogo

PREZZI

Osservazioni: gratuito.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.