Organizzare il viaggio

Sierra di Lokiz

Montagne e catene montuose
Sierra de Lóquiz
Situata nella zona centro-orientale della Navarra, la sierra di Lokiz si estende dalle località di San Vicente de Arana e Santa Cruz de Campezo (nella provincia basca di Álava) fino alle valli di Allín e Metauten per una lunghezza di circa 22 km ed occupa una superficie di 140 chilometri quadrati. Costituisce il fianco meridionale della valle di Améscoa.

Si tratta di un massiccio carsico dalla forma allungata e con un profilo meno marcato rispetto a quello di Urbasa, con quattro corsi d'acqua principali. Una successione irregolare di sporgenze e di rientranze scoscese, pendii ripidissimi, grotte nascoste e pareti monumentali di roccia danno forma a questa sierra parallela a quella di Urbasa.

La flora è molto varia poiché si tratta di una frontiera naturale bioclimatica. Dalle alture più elevate alle zone più basse, tra le altre specie, si succedono man mano faggi, querce, lecci, corbezzoli, querce spinose e sabine. La fauna è altrettanto varia e non è raro sentire i caprioli e i cinghiali e, soprattutto, contemplare i gufi reali, grifoni e i gheppi che volano intorno alle rupi.

La sierra di Lóquiz è una misteriosa piega montuosa lungo la quale si snodano numerosi sentieri di vari gradi di difficoltà. Tra l'altro, si possono citare:

Salita alla basilica di Santiago di Lóquiz: Sentiero di 7,4 chilometri, con un dislivello di 390 metri che inizia accanto alla chiesa di Ollobarren. Tempo stimato: 2 ore. Il tracciato del percorso è di tipo circolare. L'itinerario attraversa un pioppeto e prosegue in un boschetto di giovani querce lungo un sentiero di pietrisco molto ripido che sale serpeggiando lungo la pendice. Da qui si godono magnifiche viste della valle di Allín. Nel punto più alto si passa dal cosiddetto "Agujero de Ollobarren", cioè un foro nella roccia di 30 metri di lunghezza. Più avanti la pista si apre sul pianoro della chiesetta di Santiago di Lóquiz e si scende dal colle di Ganuza, passando da questa località e l'itinerario si conclude ad Ollobarren.

Salita alla chiesetta San Cosme e San Damián: Sentiero di 12,2 chilometri, con un dislivello di 555 metri, che inizia a Galdeano. Tempo stimato: 2 ore e 50 minuti. L'itinerario è circolare. Si può posteggiare l'auto nelle vie della località di Galdeano, dove l'itinerario inizia nei pressi della chiesa di San Pedro, in stile medievale. Si lascia la chiesetta di San Miguel a destra per salire tra le roverelle che crescono nei prati in cui pascola il bestiame. Si supera il bosco a Nord-ovest e tra i faggi si scorge il profilo della sierra con la chiesetta di San Cosme e San Damián. Dirigendosi verso Artavia, si passa dalla chiesetta di San Andrés e si prosegue verso Galdeano.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Visita guidata

Gestore:

Urbasa abentura (677 264 559-610 431 999).

Bergidak (686 278 540)

Las Montañas de Abril (605 869 650)

Mugitu Abentura (602 539 621-948 555 515)

Osservazioni

- Contacto Junta Gestora Sierra de Lokiz (Ayuntamiento de Zudaire): 948 539 008 / 608 977 179 o ayuntamiento@amescoabaja.org

Come arrivare e spostarsi

acceso desde Galdeano (valle de Allín), Ganuza, Ollobarren, Ollogoyen (valle de Metauten); Murieta, Mendilibarri, Ancín (Valdega); Viloria, Ulibarri, Narcué y Gastiáin (valle de Lana).

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.