Organizzare il viaggio

Chiesa del Santo Sepolcro Estella-Lizarra

Chiese e chiesette rurali

Multimedia

Iglesia del Santo Sepulcro
Iglesia del Santo Sepulcro
Iglesia del Santo Sepulcro

El tiempo

Iglesia del Santo Sepulcro
La città di Estella-Lizarra, località importante del Cammino di Santiago nella Zona Media della Navarra, ospita un notevole numero di edifici religiosi nati dall'importanza culturale ed economica del XII secolo.

Uno di questi, la chiesa del Santo Sepolcro, non è mai stata conclusa. Oggi l'immaginazione del visitatore si può tuffare nel Medioevo per ricostruire quell'edificio, la cui facciata sorprendente rappresenta uno dei migliori esempi di scultura gotica della Navarra.

Venne scolpita da laboriosi maestri marmisti che incisero con delicatezza gli apostoli e raccontarono con originalità varie scene della vita di Gesù.

La chiesa del Santo Sepolcro sorge di fronte al fiume, a un'estremità della via Curtidores di Estella-Lizarra, l'antica strada dei pellegrini. La chiesa è chiusa dal 1881 e, anche se non vi si può accedere, la bellezza della facciata attira numerosi visitatori.

Il tempio si iniziò a costruire nel XII secolo. I lavori vennero interrotti nel Trecento lasciando incompiuto l'ambizioso progetto iniziale di una chiesa a tre navate, simile a San Pedro de la Rúa, San Juan o San Miguel, costruite alla fine del Romanico ad Estella-Lizarra.

Il Santo Sepolcro contiene una serie di elementi architettonici di varie epoche. L'abside della navata del Vangelo è romanica, della fine del XII secolo. Trecento ebbe inizio la costruzione delle testate della navata centrale e dell'Epistola, con absidi pentagonali. L'opera rimase incompiuta, soprattutto per quanto riguarda il piano terra e il tetto della navata dell'Epistola.

L'unica navata conclusa fu quella del Vangelo. È caratterizzata da una facciata gotica della fine del Duecento, ma con tratti tipici della prima metà del secolo successivo. Spicca il grande frontespizio, il punto di maggiore attrazione della chiesa e uno dei migliori esempi di scultura gotica della Navarra.

Una panoramica della facciata

La facciata del XIV secolo si affaccia sulla Rúa de los Peregrinos: la parte superiore è caratterizzata da una galleria di 12 piccoli archi trilobati nelle cui nicchie si possono riconoscere gli apostoli.

Il timpano, diviso in tre fasce, presenta varie scene della vita di Cristo. In quella superiore viene rappresentato Gesù crocifisso, circondato da soldati, con Maria e San Giovanni. Ai lati si trovano i due ladroni.

La fascia centrale presenta, da sinistra a destra, tre scene. Nella prima è narrata la visita delle tre Marie al sepolcro di Cristo, sul quale appare un angelo e ai suoi piedi tre soldati dormienti. In quella centrale appare la discesa di Gesù agli inferi, in cui si vede la bocca di un drago da cui fuoriescono quattro anime sotto la vigilanza di due demoni. La terza scena raffigura l'apparizione di Gesù a Maria Maddalena.

La fascia inferiore narra l'Ultima Cena caratterizzata dalla rigorosa simmetria dei personaggi e la curiosa alterazione della prospettiva del tavolo affinché lo spettatore possa ammirare le stoviglie.

Nell'architrave si osservano due busti identificati come ebrei. Infine, la porta presenta un arco a tutto sesto che si svasa in dodici archivolti con capitelli molto decorati che poggiano su piccole colonne. È affiancata da due sculture dalla sagoma rotonda: San Giacomo, con l'abito del pellegrino giacobeo e San Martín de Tours, vestito da vescovo e in atteggiamento benedicente.

Dal Santo Sepolcro si può realizzare un percorso per conoscere altri punti di interesse di Estella-Lizarra, come il convento di Santo Domingo, la chiesa di Santa María Jus del Castillo, il ponte del Carcere, la chiesa di San Pedro de la Rúa e il palazzo romanico dei Re di Navarra.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Todo el año: cerrada desde 1881. Sólo es posible ver el exterior de la iglesia.

Visita guidata

Gestore: concertar con  Navark o Nahiaz.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.