Organizzare il viaggio

Palazzo di Ongay-Vallesantoro

Castelli/Palazzi

Multimedia

Palacio de Ongay-Vallesantoro

El tiempo

Palacio de Ongay-Vallesantoro
Una bellissima facciata in stile barocco spagnolo detto churrigueresco, un cornicione monumentale scolpito in legno e vari particolari ornamentali dell'arte coloniale del Messico e del Perù sono alcuni degli elementi più significativi del Palazzo di Ongay-Vallesantoro, attualmente sede della Casa della Cultura di Sangüesa, località della Zona Media della Navarra.

Questo edificio si sviluppa su tre piani e colpisce soprattutto la facciata, molto semplice, ma decorata con un frontespizio dalla bellezza molto elegante. Vale la pena di dedicare qualche minuto per apprezzare pienamente gli ornamenti con le sirene, uccelli e animali fantastici. Chi dispone di tempo può entrare nel palazzo e salire la scala con la magnifica balaustrata di legno sostenuta da varie colonne.

Il Palazzo di Ongay-Vallesantoro è situato nella via Alfonso el Batallador di Sangüesa, località della Zona Media della Navarra, e un tempo fu residenza dei marchesi di Vallesantoro.

Seguendo le linee guida costruttive dei palazzi di Sangüesa, il piano terra di questo edificio barocco della fine del Seicento fu costruito con blocchi squadrati di pietra, mentre per i piani superiori vennero usati i mattoni, mentre nella parte più alta del palazzo un magnifico cornicione rappresentava il potere e l'importanza della famiglia. Questa tecnica costruttiva, che consentiva di conferire una grande solidità al piano terra, si è diffusa in tutta la cittadina quando dopo le catastrofiche alluvioni del 1787 che devastarono Sangüesa: si notò infatti che gli unici edifici che avevano resistito erano quelli che presentavano queste caratteristiche.

Il palazzo di Vallesantoro, a tre piani, presenta una facciata in stile churriguerresco molto semplice, con un frontespizio dalla bellezza elegante, con colonne tortili, capitelli corinzi e decorazioni di soli e sirene. Ai due piani superiori presenta balconi con ringhiere sostenute da staffe. Spicca il magnifico stemma della famiglia coronato da un frontone triangolare scolpito che poggia sulle colonne.

La facciata dell'edificio, che oltre agli elementi barocchi presenta altri elementi ornamentali dell'arte coloniale del Messico e del Perù, è coronata da uno dei cornicioni in legno più spettacolari della Navarra. Nei 13 passafuori di legno scuro sono infatti scolpiti animali fantastici che afferrano teste umane, oltre a fiori, frutta esotica, indios e figure grottesche veramente sorprendenti.

Se si ha tempo, si può entrare nel palazzo e salire la scala con una bella balaustrata di legno poggiata su colonne scanalate e tortili con capitelli dorici e ionici. Il palazzo attualmente è adibito a Casa della Cultura per cui con frequenza ospita eventi culturali e inoltre è una delle sedi abituali del programma Cultur.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Otoño: de martes a sábados, de 11:30 a 14:00 y de 18:00 a 21:00. Domingos y festivos, de 12:00 a 14:00. Día 20 de enero cerrado. Este horario puede variar en función de las actividades programadas.

PREZZI

Osservazioni: entrada gratuita.

Visita guidata

Descrizione: consultar con Gesartur (622305052) y/o Sangüesa Tour (620110581).

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche