Organizzare il viaggio

Palazzo dei Re di Navarra di Estella-Lizarra

Castelli/Palazzi

Multimedia

Palacio de los Reyes de Navarra
Palacio de los Reyes de Navarra - capitel

El tiempo

Palacio de los Reyes de Navarra
Ad Estella-Lizarra, nella piazza di San Martín, dove splende tuttora il ricordo della città medievale popolata dai franchi e dagli ebrei, sorge il Palazzo dei Re di Navarra, anche noto come Palazzo dei Duchi di Granada de Ega. È l'unico edificio romanico di carattere civile ancora esistente nella regione ed è stato dichiarato monumento nazionale nel 1931.

Costruito nell'ultimo terzo del XII secolo di fronte alla chiesa di San Pedro de la Rúa, mostra una magnifica facciata con due capitelli istoriati, uno dei quali rappresenta il combattimento tra Rolando e il gigante Ferragut. Attualmente ospita il museo dedicato al pittore Gustavo de Maeztu.

Nella piazza di San Martín di Estella-Lizarra, all'angolo con la via di San Nicolás, anticamente denominata rúa de los Peregrinos, sorge il Palazzo dei Re di Navarra, uno dei gioielli architettonici della città di Estella-Lizarra e unico esempio del romanico civile della regione.

L'elemento più significativo di questo edificio a pianta rettangolare è la bella e armoniosa facciata, articolata in tre parti e due torrioni. A piano terra presenta una galleria di quattro robusti archi a tutto sesto, mentre al secondo piano spiccano le quattro grandi finestre, ciascuna divisa da quattro piccoli archi che poggiano su colonnette con capitelli. La parte superiore, costituita da un ampliamento realizzato nel Seicento, è un attico di blocchi squadrati di pietra munito di tre feritoie e protetto alle estremità da due torrioni.

La facciata è incorniciata alle estremità da due colonne sovrapposte con quattro bellissimi capitelli, due con decorazioni vegetali e due istoriati. Il capitello inferiore della colonna sinistra è il più famoso in quanto vi è raffigurato il combattimento di Rolando e Ferragut, cioè tra il famoso paladino di Carlomagno e un gigante moro. Il capitello rappresenta il momento in cui l'eroe cristiano vince quello musulmano colpendolo nel suo unico punto debole, l'ombelico.

Nella colonna a destra, il capitello superiore raffigura due scene senza legame tra di loro. A sinistra, è infatti rappresentata la favola dell'asino che suona l'arpa ascoltato da un leone accucciato, mentre a destra vi sono due avari con la borsa dei soldi che camminano incatenati dai ceppi. Accanto a loro dei condannati cuociono in un pentolone sorvegliato da quattro diavoli.

Il secondo corpo della facciata è sormontato da un tetto ad una falda con trama a rombi sui passafuori, che presentano motivi vegetali, oltre a volute, lobi, punte di diamante e un pesce.

Dopo il restauro effettuato nel 1975, il palazzo ospita il museo dedicato al pittore Gustavo de Maeztu (1887-1947). Oltre a quadri, acquerelli, litografie e disegni donati ad Estella-Lizarra da questo artista di Vitoria-Gasteiz, vi si allestiscono mostre temporanee, corsi e cicli di conferenze.

Conviene approfittare della visita al palazzo per passeggiare in questa città di origine medievale seguendo l'itinerario dei pellegrini e scoprire la ricchezza artistica delle chiese come San Miguel o San Pedro de la Rúa.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Otoño:

  • Hasta el 11 de octubre: de martes a sábado, de 9:30 a 13:30. Domingos y festivos, de 11:00 a 14:00. Lunes, cerrado.
  • A partir del 12 de octubre: de martes a sábado, de 9:30 a 13:30. Domingos y festivos, 11:00-14:00. Lunes, cerrado.
  • Puente de octubre ( del 12 al 15 de octubre): horario sin cambios, salvo día 12, de 11:00 a 14:00.
  • 1 de noviembre (festivo), de 11:00 a 14:00.
  • Puente de diciembre (del 1 al 10 de diciembre): horario sin cambios, salvo los días 6 y 8, de 11:00 a 14:00.

Invierno: de martes a viernes, de 9:30 a 13:00. Sábados, domingos y festivos, de 11:00 a 14:00. Lunes, cerrado.

PREZZI

Osservazioni: entrada gratuita.

Visita guidata

Descrizione:

  • A la colección permanente: aborda aspectos de la vida, la obra y el contexto histórico en el que vivió Gustavo de Maeztu.
  • A exposiciones temporales: se realizan también itinerarios comentados.

Prezzo visita: gratuita.

Gestore: contactar con el museo.

Orario - Todo el año: de martes a viernes, de 10:00 a 14:00 con cita previa, visita guiada desde la perspectiva de género.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.