Organizzare il viaggio

Bacino di Yesa

Membro del club Birding
Laghi e bacini

Multimedia

Embalse de Yesa
Embalse de Yesa

El tiempo

Embalse de Yesa
Alle pendici della sierra di Leyre, un'enorme macchia verde e blu si stende per 10 chilometri di lunghezza incastonata in un paesaggio in cui predominano i lecceti, i faggeti e le pinete che preannunciano la vicinanza dei Pirenei.

Si tratta del bacino di Yesa, che alcuni definiscono anche il mare dei Pirenei, dove si possono practicare sport nautici, pescare o semplicemente passeggiare in un ambiente dalla grande bellezza.

Le eccellenti condizioni climatologiche, con 90 giorni più di sole all'anno rispetto a Pamplona, dalla quale dista 47 chilometri, e la prossimità ad altri luoghi interessanti quali il monastero di Leyre, il Castello di Javier, la valle di Roncal o le gole di Lumbier e di Arbayún, fanno sì che il bacino sia un'area di interesse turistico e naturale.

Il bacino di Yesa, situato nella circoscrizione municipale omonima è alimentato dal fiume Aragón ed è la maggiore superficie navigabile della Navarra, un vero e proprio paradiso per escursionisti ed amanti degli sport nautici; fornisce l'acqua alla città di Saragozza ed è costeggiato dalla strada che conduce ai Pirenei orientali della Navarra. Il bacino è stato inaugurato nel 1960, ha 10 chilometri di lunghezza, e una larghezza che oscilla tra 1 e 2,5 km, con una capacità totale di 470 km3 d'acqua.

In questa zona si registrano circa 90 giorni più di sole all'anno rispetto a Pamplona e il vento del nord, detto Cierzo, soffia forte e a raffiche dalla sierra raggiungendo anche forza 9; tuttavia, è più frequente il vento del sud, che increspa la superficie dell'acqua ma può raggiungere forza 5 ed è il preferito dagli amanti degli sport nautici. Per queste ragioni il bacino è adatto alla pratica della vela leggera, del windsurf, dello sci nautico o per pilotare piccole imbarcazioni a motore.

È anche il luogo prescelto dai pescatori, che possono catturare esemplari di trota, carpa e persico trota.

Anche se non vi sono sentieri segnalati, è un ottimo sito per passeggiare lungo le sponde e nei dintorni del bacino, le cui acque servono sempre da riferimento. Se si ha tempo, lo si può costeggiare da nord a sud, sotto il formidabile faraglione calcareo della sierra di Leyre; addentrandosi nella macchia verde, nei giorni di maggior quiete si può riuscire ad ascoltare il canto dei merli e dei pettirossi, o avere la fortuna di scorgere gatti selvatici, lepri, volpi, ghiri, donnole e genette.

La diga è situata a monte,nei pressi del centro urbano di Yesa ed ha una lunghezza di 400 metri e un'altezza di 75 metri. Può essere attraversata per raggiungere l'altra sponda del bacino e se, se non si soffre di vertigini, si può guardare giù per vedere le bocche di tracimazione.

A Yesa si possono vedere i resti del ponte detto dei Roncaleses, costruito sul fiume Aragón alla fine dell'XI secolo. Misura 70 metri di lunghezza e 2,5 di larghezza, e conserva ancora tre dei cinque archi romani originali. Il nome si deve al fatto che a quanto pare in questo luogo, all'inizio della Riconquista, si svolse una battaglia contro le truppe arabe alla quale parteciparono attivamente gli abitanti di Roncal. Infatti questa battaglia è raffigurata nello stemma della valle.

Nei pressi del bacino può visitare Sangüesa, città monumentale sorta lungo il Cammino di Santiago o il castello di Javier, luogo in cui è nato San Francesco Saverio, patrono della Navarra. Se vi attrae l'idea di ascoltare i canti gregoriani in un tempio medievale arroccato sulla cima di una montagna, non esitate a visitare il monastero di Leyre, dal quale si può contemplare una magnifica vista panoramica del bacino di Yesa.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

PREZZI

Osservazioni:entrada gratuita.

Osservazioni

**Miradores para admirar el embalse: desde el monasterio de Leire y en la carretera que discurre paralela al pantano donde en varios puntos hay zonas más abiertas para estacionar el vehículo y disfrutar del paisaje. Los mejores puntos son a la entrada del camping y en la zona del merendero.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.