Organizzare il viaggio

Convento di San Francisco

Chiese e chiesette rurali

Multimedia

Convento de San Francisco de Asís
Convento de San Francisco de Asís - Museo

El tiempo

Convento de San Francisco de Asís
Secondo la tradizione, San Francesco d'Assisi, di ritorno da Compostella nel 1213, fondò la prima comunità francescana a Sangüesa la Vieja, l'attuale Rocaforte.

Alcuni anni dopo, nel 1266, il re Teobaldo II fece costruire a Sangüesa la Nueva una chiesa in onore al santo, che successivamente venne ampliata e adibita a convento. La facciata e il chiostro gotico, la collezione di steli funerarie e le immagini conservate nelle cappelle della chiesa sono alcuni degli elementi artistici più interessanti di questo convento situato nella piazza Fueros di Sangüesa.

Una lapide murata nella parete sinistra accanto alla porta ricorda la data di fondazione della chiesa conventuale: 18 ottobre 1266. Nel corso della storia, in questo edificio si svolsero le sedute delle Assemblee Generali del Regno (1530-1551) e fu adibito a caserma durante la Guerra d'Indipendenza. Per decreto del Governo, il convento venne chiuso nel 1835 e ai frati fu concessa l'esclaustrazione.

Poi nel 1898 vi si insediarono i Padri Cappuccini che risiedono tuttora nel convento.
Tra gli elementi artistici dell'edificio spicca la facciata gotica, con un arco a sesto acuto svasato con quattro archivolti e listelli che poggiano su una successione di capitelli ornati con motivi vegetali.

La chiesa, restaurata nel 1965, presenta una sola navata con testata *retta e la volta a forma di stella, decorata con angeli sulle chiavi e sui sostegni, risalente al Cinquecento. Nella cappella a sinistra spicca l'immagine seicentesca di Sant'Antonio da Padova, mentre nella cappella sul lato opposto è conservata un'immagine restaurata della Madonna con il Bambino in grembo, del XIII secolo. È mancante la pala dell'altare maggiore, ma nel presbiterio si possono ammirare un crocifisso cinquecentesco e le immagini barocche seicentesche raffiguranti San Francesco d'Assisi e San Geronimo.

Da una porta istoriata si accede ad un bellissimo chiostro gotico trecentesco a pianta quadrata. Presenta 64 archi a sesto acuto con finissime colonne trilobate ed ospita un'interessante collezione di stele funerarie discoidali risalenti all'epoca medievale e provenienti dall'antico cimitero situato all'uscita della chiesa.

[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Otoño: abre media hora antes de las misas. **Misas: de lunes a viernes, a las 11:30. Sábados, a las 11:30 y 19:00. Domingos y festivos, a las 11:00 y 18:00. Estos horarios pueden sufrir modificaciones por celebraciones religiosas.

PREZZI

Osservazioni:consultar con Gesartur (622 305 052) y/o Sangüesa Tour (620 110 581).

Visita guidata

Gestore: consultar con con Gesartur 622 305 052 y/o Sangüesa Tour 620 110 581.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche