Organizzare il viaggio

Il Cerco di Artajona

Complessi cinti da mura

El tiempo


Perfettamente adattata al profilo del colle su cui poggia, la fortificazione nota come il Cerco di Artajona offre l'opportunità di visitare la fortificazione popolare medievale più importante della cosiddetta Zona Media della Navarra.

Una passeggiata all'interno consente di scoprire una cinta muraria del XI secolo che, in origine, aveva quattordici torri merlate, delle quali sono rimaste solo nove, unite dal cammino di ronda. Si può entrare nella cinta muraria da una delle due porte originarie conservate, quella di San Miguel e quella di Remahua per tornare indietro nel tempo fino al Medioevo e immaginare questo sito abitato da re, nobili a cavallo, giullari, vescovi e contadini.

Un ritorno ai tempi andati cercando di immaginare come si viveva in queste mura coronate dalla chiesa-fortezza di San Saturnino, un solido ed imponente edificio del XIII secolo, dichiarato monumento storico artistico.

Nella parte più alta di Artajona si può osservare un notevole muraglione costellato di torri merlate che si adatta al terreno e disegna uno profilo reniforme circondato dai campi. L'origine di questa favolosa fortificazione, nota come El Cerco, risale all'anno 1085, data in cui ebbero inizio i lavori affidati dai canonici di Saint Sernin, di Toulouse, e che vennero conclusi nel 1109. Nel corso dei secoli, questo sito è stato ambito da re, signori e chierici, il che ha dato origine a numerose lotte che hanno reso necessarie varie ricostruzioni della fortezza, soprattutto durante il regno di Carlo II il Cattivo (XIV sec.).

Una volta superate le ripide salite che conducono alle mura, si può accedere al recinto dai due ponti originali, quello di San Miguel e quello di Remahua. I robusti muraglioni erano vigilati da quattordici torri, di cui ne sono rimaste nove a forma cubica e merlata, unite dalle mura del XII secolo, e da un cammino di ronda.

Tutto l'insieme protegge la chiesa-fortezza di San Saturnino che, oltre a fungere da campanile, rappresenta un importante punto di vedetta. Costruita nel XIII secolo sui resti di un tempio romanico, fece parte del complesso difensivo, come dimostrano le solide mura e i contrafforti, il cammino di ronda sulla volta della navata e la sagrestia adibita a prigione, il pozzo d'acqua e la trecentesca torre a prisma usata come postazione di guardia nel secolo successivo.

Spicca soprattutto la monumentale facciata gotica della fine del XIII secolo: dodici archivolti abbondantemente decorati incorniciano il timpano in cui sono incise le immagini del martirio di San Saturnino, della regina Giovanna di Navarra e di suo marito Filippo il Bello.

Un altro elemento che suscita curiosità è il pozzo medievale. È stato recentemente rinvenuto nel lato nord della chiesa ed ha una superficie di sette per quattro metri, con una profondità di tre metri. Presenta la parte superiore mozzata, ma sono conservate le mensole di appoggio degli archi delle volte a crociera che ebbe un tempo.

Se la visita coincide con l'apertura occasionale della chiesa, è possibile contemplare un retablo gotico realizzato tra il 1505 e il 1515 con una scultura lignea di San Saturnino raffigurato seduto, una scultura lignea gotica della Madonna con il Bambino e un calvario in stile gotico ispano-fiammingo completato da pitture e abbondanti decorazioni in oro. Inoltre, nell'abside si possono anche osservare interessanti pitture murali gotiche.

Dopo aver percorso la fortificazione, si consiglia di visitare l'imponente abitato di Artajona che digrada dalle pendici del colle e di contemplare il meraviglioso panorama d'insieme di questo paese medievale.
[+ Vedi scheda completa]

Sapevi che...?

Se puede acceder mediante visita guiada a la cubierta de la Iglesia de San Saturnino y ver su ingenioso tejado invertido y paso de guardia.

Luogo

Orario

Otoño: acceso libre al cerco. Consultar en el Punto de Información Turística, cómo acceder a la Iglesia de San Saturnino y a su singular tejado.

Horario del Punto de Información Turística:

  • Hasta el 15 de octubre: de martes a domingo, de 10:00 a 14:00 y de 16:00 a 19:00.
  • A partir del 16 de octubre: sábados y domingos, de 10:00 a 14:00 y de 15:00 a 18:00.
  • Puente de El Pilar (del 12 al 15 de octubre): consultar.
  • Día 1 de novuiembre (festivo): consultar.
  • Puente de diciembre (del 2 al 10 de diciembre): consultar.

Invierno: acceso libre al cerco. Consultar en el Punto de Información Turística, cómo acceder a la Iglesia de San Saturnino y a su singular tejado.

Horario del Punto de Información Turística:

  • Hasta habitual: sábados y domingos, de 10:00 a 14:00 y de 15:00 a 18:00.
  • Navidad (del 23 de diciembre al 7 de enero): consultar.

Visita guidata

Descrizione: existen diferentes tipos de visitas, tanto al Cerco como a la Iglesia de San Saturnino y a su singular cubierta y paso de guardia. Posibilidad de realizarlas en inglés y francés. Las visitas salen desde el Punto de Información Turística.

Prezzo visita: consultar.

Gestore: Punto de Información Turística, 670 481 965 info@reinodeartajona.com

Orario - Todo el año: cada 30 minutos durante los horarios de apertura del Punto de Información. Fuera de estos horarios concertar con antelación.

Osservazioni

El Punto de Información Turística se encuentra dentro del cerco, frente a la puerta principal de la Iglesia Fortaleza de San Saturnino.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche