Organizzare il viaggio

La Via Verde del Tarazonica

Vie verdi

El tiempo


Le cosiddette "vie verdi", sentieri che percorrono antichi tracciati ferroviari, offrono un modo nuovo di vedere, sentire e ammirare il paesaggio e la cultura di una determinata regione. La Via Verde del Tarazonica, adatta a pedoni e ciclisti, inizia a sud della Navarra, nella monumentale città di Tudela e percorre per 22 chilometri luoghi incantevoli.

Si inoltra nei campi lungo il corso del fiume Ebro fino all'imponente monte Moncayo, già nella regione dell'Aragona, la cui cima (2.315 metri) domina da lontano la pianura e sorveglia i passi di coloro che si avvicinano all'interessante località di Tarazona, punto di arrivo di questo percorso.

A sud di Navarra, nella Ribera, si trova la Via Verde del Tarazonica che percorre l'antica linea ferroviaria che univa Tudela (Navarra) a Tarazona (Aragona). Il percorso, che non presenta alcun tipo di difficoltà, è perfettamente conservato e segnalato per pedoni e ciclisti. Lungo questo itinerario si può contemplare un paesaggio caratterizzato da una lieve pendenza dominato dalla terre del fiume Queiles, le fertili pianure coltivate e la cima del Moncayo.

Nel 1885 iniziò a funzionare la modesta e stretta ferrovia che univa Tudela e Tarazona. Data la sua lentezza, venne soprannominata "Escachamatas" (rompicespugli). Nel 1953 vennero ampliate le rotaie per rendere il servizio più efficiente, ma dopo alcuni anni venne definitivamente chiusa nel 1972.

Tudela - Murchante (Km. 0 - km. 6,1)

Il percorso inizia nella stazione ferroviaria di Tudela. Poco prima di lasciare il capoluogo della Ribera, si trova una piazza adornata da una magnifica locomotrice a vapore. Fin dall'inizio il percorso si addentra in un paesaggio di campi coltivati che dominano la valle di Queiles e del fiume Ebro.

Al chilometro 3,3 appare un sentiero rurale che un tempo percorreva la ferrovia del Tarazonica. In questa zona si può sostare accanto ad un curioso monumento, detto "Escachamatas", realizzato con materiali impiegati nelle ferrovie. Dopo aver attraversato il nuovo ponticello pedonale sulla strada di Ablitas, la Via Verde attraversa le acque del Canale di Lodosa. Sull'altro lato del canale, in linea retta si può ammirare il maestoso Moncayo. Passando al di sotto dell'autostrada si giunge alla stazione di Murchante, luogo ideale per riprendere fiato.

Murchante - Cascante (Km. 6,1 - km. 10)
All'altezza del chilometro 7, il sentiero passa attraverso le rovine del paese di Urzante. Poco dopo, a partire dal chilometro 8, si sale fino a Cascante, antica città romana presieduta dalla chiesetta della Virgen del Romero, dove si trova un'area di sosta.


Cascante - Tulebras (Km. 9,8 - km. 11,9)

La Via Verde continua verso Tulebras. In questo breve tragitto, il viaggiatore è accompagnato dai mandorli e dai campi fino al monastero di Tulebras (S. XIII-XIV), il primo cenobio cistercense femminile della Spagna. Dopo aver visitato il convento, ci si può riposare in una zona di svago allestita sulle sponde del fiume Queiles.

Tulebras - Novillas - Malón (Km. 9,8 - km. 15)

In questo tratto il percorso diventa più interessante e giunge ad un punto da cui si intravede la frazione di Malón. Si conclude nell'antico castello, un magnifico belvedere sulla pianura fertile di Queiles, già in Aragona. A Malón vi sono ancora due stazioni, una delle quali a scartamento ridotto: nei pressi della prima vive tuttora una famiglia che conserva antichi strumenti un tempo in uso nella ferrovia.

Malón - Vierlas - Tarazona (Km. 15 - km. 22)

L'itinerario attraversa luoghi più scoscesi. Poco prima del chilometro 16 si trova un'area di riposo circondata dagli alberi. L'ultima tappa del percorso è caratterizzata da alberi da frutto, bellissimi nella fioritura primaverile, fino a raggiungere la località Tarazona, una cittadina dal ricco patrimonio artistico.
[+ Vedi scheda completa]

Sapevi che...?

la Vía Verde forma parte del "Programa de Caminos Naturales" del Ministerio de Agricultura, Alimentación y Medio Ambiente.

Luogo

Come arrivare e spostarsi

Para llegar a la estación de ferrocarril, entrada de la N-232 "Tudela Sur-Fontellas", seguimos la avenida Zaragoza hasta la Cuesta de la Estación.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.