Organizzare il viaggio

Chiesa di Santa María Magdalena di Tudela

Chiese e chiesette rurali

Multimedia

Fachada

El tiempo

Fachada
La chiesa di Santa María Magdalena si affaccia sul fiume Ebro che scorre formando varie anse nella città di Tudela. Il campanile romanico, dal tracciato rigoroso e sobrio, diventa arancione verso sera e la sua ombra, proiettata sull'acqua, ne risalta l'eleganza e ne frammenta la solidità.

Sulla facciata, si scoprono delle statue in pietra che narrano scene del Nuovo Testamento, mescolate con animali mitologici, decorazioni vegetali e attività quotidiane. Le tonalità dorate del crepuscolo si riflettono sulla pala d'altare maggiore, decorata d'oro e presieduta da Maria Maddalena.

Tudela, il capoluogo della cosiddetta Ribera della Navarra, sorprende con una meravigliosa costruzione romanica: la chiesa di Santa María Magdalena. Sorge di fronte al ponte sull'Ebro, vicino alla Giudecca Nuova, e venne costruita nella seconda metà del XII secolo, probabilmente su un antico tempio mozarabico.

Prima di entrare nella chiesa, si consiglia di osservarne il campanile slanciato a tre corpi: quello superiore con due archi semplici e il seccondo con un arco doppio su colonne con capitelli vegetali.

La facciata principale rappresenta lo stile romanico più puro che si può vedere a Tudela. È costituita da quattro archivolti abbondantemente decorati con scene del Nuovo Testamento, animali mitologici ed elementi vegetali. Sul timpano spicca uno splendido pantocratore (Cristo in maestà), con i simboli dei quattro evangelisti.
Tutto l'insieme è protetto da un cornicione sostenuto da modiglioni con raffigurazioni di vari mestieri, tra cui si distinguono uno scalpellino, un musicista o un mietitore. Da sottolineare soprattutto la porta Nord, recentemente restaurata, sempre romanica e rifinita da un crisma, simbolo del Cristo che si colloca sulle porte come protezione spirituale.

All'interno, l'edificio è costituito da una sola navata rettangolare coperta da una volta a mezza botte ogivale e rinforzata da sei archi con nervature che poggiano su colonne addossate al muro con capitelli dalle decorazioni vegetali e istoriate. Tutta l'iconografia scultorea è direttamente collegata a quella realizzata nella cattedrale di Santa María, il cui chiostro venne costruito in quell'epoca.

Vale la pena di osservare attentamente la pala dell'altare maggiore di impostazione plateresca (XVI secolo). È dedicata alla Maddalena, rappresentata nella parte centrale. Sorprende il suo colore incredibile, intensificato dalla decorazione in oro.

Nel XVI secolo la chiesa medievale venne ristrutturata. È di quegli anni la trasformazione della pianta della chiesa con la costruzione delle cappelle laterali di Santa Ana, in cui si può contemplare una scultura lignea quattrocentesca in stile ispano-fiammingo, e quella di Nuestra Señora de la Esclavitud. In epoca barocca vennero costruite le cappelle de Las Ánimas e del Santo Cristo.

Si può approfittare della visita alla chiesa de la Magdalena per conoscere il quartiere della Giudecca Nuova e passeggiare nelle stradine che si snodano intorno a calle San Miguel. Si può anche salire fino al colle di Santa Bárbara, dove si trova il monumento del Sagrado Corazón e i resti del castello cristiano medievale. Da questo splendido belvedere si contemplano le migliori vedute di Tudela.
[+ Vedi scheda completa]

Sapevi che...?

fue declarada Bien de Interés Cultural en 1983.

Luogo

Orario

Otoño: acceso mediante visita guiada concertada.

PREZZI

Osservazioni:la voluntad.

Visita guidata

Descrizione: iglesia incluida dentro de la visita monumental a Tudela.

Prezzo visita: 4€

Gestore: Guías del Museo de Tudela - Palacio Decanal 948 402 161 info@museodetudela.com

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche

  • Località TUDELA
  • Zona La Ribera
  • Indirizzo Calle Portal
  • Link interessanti
  • Stile Romanico
  • Opera o luogo protetto Bien de Interés Cultural
  • Visita guidata Visita guidata