Organizzare il viaggio

Comune di Pamplona

Cammino di Santiago
Edifici pubblici interessanti

Multimedia

Ayuntamiento

El tiempo

Ayuntamiento
Ogni 6 luglio alle 12 del mattino, milioni di persone di tutto il mondo hanno gli occhi puntati sulla facciata del Comune di Pamplona. I mezzi di comunicazione riprendono lo spettacolare e moltitudinario momento in cui il chupinazo (razzo lanciato da questo edificio) annuncia l'inizio delle feste "famose senza pari" di San Fermín.

La cosiddetta Casa Consistorial si trova nel cuore del centro storico della città. La sua posizione non è casuale, infatti il re Carlo III il Nobile promulgò nel 1423 il Privilegio dell'Unione e ordinò la costruzione di questo edificio nel punto di confluenza dei tre borghi esistenti fino allora: Navarrería, San Saturnino e San Nicolás, mettendo così fine a secoli di scontri e di liti tra gli abitanti di questi quartieri.

L'edificio nel suo insieme è stato oggetto di alcune ristrutturazioni, l'ultima delle quali verso la metà del Settecento, che non ne hanno comunque modificato la splendida facciata colorista, in cui si uniscono il barocco e il neoclassico.

Il palazzo comunale venne costruito in corrispondenza del fossato, terra di tutti e di nessuno, fino ad allora confluenza dei tre sistemi difensivi della città. Venne demolito in due occasioni, l'ultima nel 1951, ma rimase intatta la facciata emblematica, ideata dal chierico José Zay y Lorda, orientata verso la piazza antistante detta Plaza Consistorial, in cui passa il percorso dell'encierro.

si uniscono il barocco e il neoclassico, è costituita da un frontespizio presieduto da una raffigurazione della Fama con clarino, annunciatrice di fasti e di glorie, e circondata dalle armi araldiche di Pamplona e della Navarra. Al centro, il popolare orologio, del XVIII secolo, sul quale si soffermano tutti gli sguardi nei minuti precedenti al lancio del chupinazo, il razzo che annuncia l'inizio delle feste di Sanfermines.
Alle estremità spiccano due grandi rappresentazioni di Ercole, il tutto opera di Juan Lorenzo Catalán.

La facciata dell'edificio di tre piani si distribuisce su coppie di colonne in stile dorico, ionico e corinzio, che dividono i balconi le cui ringhiere sono decorate con leoni dorati, simbolo municipale della città.

La parte bassa, in stile tardo barocco, presenta un ingresso con due statue in pietra, La Prudenza e La Giustizia, molto popolari nella città, e realizzate nel 1754 da José Jiménez. Una volta attraversato l'ingresso, nell'atrio spicca uno stemma di legno policromato con le armi araldiche dei Borboni (1735). Sull'architrave della porta interna si legge: "Patet omnibus jauna, cor valde magis" ("La porta è aperta a tutti, ma soprattutto al cuore").

All'interno dell'edificio spicca indubbiamente il piano nobile, al primo piano, dove si trovano la Sala dei Ricevimenti, l'ufficio del sindaco e la Sala del Consiglio. La Sala dei Ricevimenti è quella più sontuosa e vi si possono osservare i ritratti di Isabel II, Pablo Sarasate, Julián Gayarre, una tela di San Fermín e, nella cappella adiacente, reliquie di San Fermín e San Saturnino e una croce d'argento considerata la migliore opera di oreficeria di Pamplona del XVI secolo.

Nella Sala del Consiglio, dove ogni quindici giorni si svolgono le sedute, spicca soprattutto una vetrata in commemorazione del Privilegio dell'Unione. L'ufficio del sindaco conserva le sette chiavi dell'antica cinta muraria, una bandiera ufficiale ricamata e le tre mazze d'argento della città, che vengono esibite nelle processioni.

Per queste quanto indicato e per altri motivi che il visitatore potrà scoprire, il palazzo comunale e i dintorni, punto nevralgico del centro storico della città, sono da conoscere senza fretta e non può mancare la foto ricordo davanti al palazzo comunale. Le visite guidate sono organizzate per gruppi e si possono effettuare su appuntamento.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Visita guidata

Descrizione: la solicitud para visitas guiadas ha de realizarse en el servicio de Protocolo del Ayuntamiento de Pamplona, en el teléfono 948 42 01 48.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche

  • Località PAMPLONA ( 31001 )
  • Zona La Conca di Pamplona
  • Indirizzo Plaza Plaza Consistorial
  • Sito Web www.pamplona.es
  • Telefono 948420100
  • Fax 948420120
  • E-mail pamplona@pamplona.es
  • Stile Barocco, Neoclassico
  • Visita guidata Visita guidata