Organizzare il viaggio

Centro di Interpretazione delle Fortificazioni di Pamplona

Accessibile
Sale mostre / Storico

El tiempo


Che cos'è un rivelino? Una controguardia? Un fortino? Un bunker? Un baluardo? Le risposte a queste e ad altre domande si trovano nel Centro di Interpretazione delle Fortificazioni di Pamplona. Situato nel Fortino di San Bartolomé, alla fine del parco della Media Luna e vicinissimo all'arena e allo sferisterio Labrit, questo innovativo spazio interpretativo occupa i cinque bunker a prova di bomba del fortino, un sito strategico nella cinta muraria della città.

Si tratta di uno spazio autovisitabile in cui fotografie, disegni, testi, proiezioni di audiovisivi e pannelli interattivi aiutano a capire la storia delle mura, l'utilità dei baluardi e a curiosare in modo interattivo nell'arco di secoli di strategia difensiva, nelle vicende di questa piazzaforte di Pamplona. Tra le curiosità di questo museo si possono scoprire i graffiti originali, quasi sicuramente realizzati dai soldati della guardia.

Dopo aver conosciuto i segreti delle mura di Pamplona, si può fare la passeggiata di 5 chilometri e scoprire perché sono state dichiarate Monumento Nazionale e sono considerate uno dei complessi difensivi più interessanti della Spagna.

Il sito misura 220 metri quadrati ed è suddiviso in 5 bunker, che originariamente erano magazzini di polvere da sparo o di viveri e che oggi sono stati approntati per consentire l'accesso a ogni tipo di pubblico. I contenuti del centro sono così distribuiti:
    Bunker 0, ?Ingresso?. È il più vicino all'ascensore del parco della Media Luna e vi sono allestiti la reception, l'ufficio informazioni e la biglietteria.

    Bunker 1, ?Evoluzione?. È la sala più vasta, dove viene proiettato un video di 10 minuti sull'evoluzione delle mura dal XII secolo fino ad oggi. Vari pannelli illustrano lo sviluppo parallelo della città e delle mura.

    Bunker 2, ?Strategie difensive?. Qui sono illustrate in modo più tecnico le parti e la funzione dell'insieme della cinta muraria. Dimensioni, angolazioni, geometrie, gittate e altri fattori che ingegneri e trattatisti hanno studiato per comporre questo complesso. La spiegazione degli elementi difensivi consente di individuarli poi facilmente in loco nelle mura.

    Bunker 3, ?Il lato umano?. Le mura hanno avuto un influsso rilevante sul modo di vivere degli abitanti. Lo sviluppo urbanistico ne ha subito singolarmente le conseguenze fino al 1915. Attraverso un filmato con 5 personaggi di epoche diverse è possibile scoprire come si è evoluta la vita degli abitanti di Pamplona. Un poeta, un artigliere, una vivandiera, un sindaco e una donna del XXI secolo presentano la loro testimonianza.

    Bunker 4, ?Altre piazzeforti?. Constatando la scarsità di costruzioni di questo tipo conservate nel mondo, si capisce meglio la rilevanza di questo sito. Infatti, viene presentato un breve riepilogo di altre fortificazioni della Navarra e del mondo.
Una volta concluso il percorso nei bunker, un totem interattivo allestito all'esterno propone al visitatore un gioco con alcune domande su ciò che ha imparato. Lungo i 5 chilometri delle mura, altri totem e pannelli di metacrilato aiutano il visitatore ad interpretare questo complesso monumentale.

Luogo

Orario

Verano:

  • Horario habitual: de martes a sábados y festivos, de 11:00 a 14:00 y de 16:00 a 19:00. Domingos, de 10:00 a 14:00. Lunes, cerrado.
  • San Fermín (del 6 al 14 de julio): días 6 y 7 de julio, cerrado, y del 8 al 14 de julio, de 10:00 a 14:00.
  • Día 15 de agosto (festivo): De 11:00 a 14:00 y de 16:00 a 19:00.

PREZZI

Osservazioni: entrada gratuita.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche