Organizzare il viaggio

Casa-museo di Julián Gayarre

Musei / Monografico

Multimedia

El tiempo


La figura di Julián Gayarre, uno dei più noti tenori a livello mondiale del XIX secolo, è strettamente legata a Roncal, il paese in cui nacque nel 1844. L'impronta della sua eredità è particolarmente visibile in questa località dei Pirenei della Navarra che venera il suo abitante più illustre.

La sua casa natale, successivamente ampliata dallo stesso musicista, attualmente ospita la Casa Museo di Julián Gayarre. Inaugurata nel 1990, in coincidenza con il centenario della morte, l'edificio raccoglie oggetti appartenuti al tenore ed una vasta documentazione sulla sua vita.


Julián Gayarre nacque a Roncal nel 1844 da una famiglia umile. Fu pastore fino ai 15 anni, quando si trasferì a Pamplona per fare il commesso e successivamente il fabbro. A 18 anni, il musicista Joaquín Maya scoprì le sue doti per il canto nel cosiddetto Orfeón Pamplonés di recente creazione. Ottenne una borsa di studio per studiare al Conservatorio di Madrid dove, nel 1868, vinse il secondo premio di canto e, successivamente, il Governo regionale della Navarra gli assegnò una borsa per studiare a Milano, dove seguì una carriera meteorica. Ottenne grandi successi sui palcoscenici d'Italia, Russia, Austria, Germania, Francia, Argentina... fino a quando la sua voce si spezzò definitivamente nel dicembre 1889, durante una rappresentazione a Madrid. Morì il 2 gennaio 1890.

Anche se purtroppo non è stata reperita nessuna registrazione della sua voce, ci sono giunte numerosissime critiche dell'epoca che parlano del suo prestigio e della sua qualità. Un aspetto curioso: fu proprio Gayarre, con la sua interpretazione delle opere Tannhäuser e Lohengrin, a contribuire al successo Wagner, fino ad allora al centro di grandi dibattiti.

La sua casa natale ospita una vasta collezione dei costumi utilizzati dal tenore nelle sue rappresentazioni, nonché di altri oggetti scenografici, tra cui guanti, scarpe, spade e toupet.

Sono esposti anche oggetti curiosi che Gayarre si portò dai suoi numerosi viaggi, quali ad esempio una bicicletta, una carrozza d'epoca o un tavolo di biliardo, e regali che l'artista ricevette nel corso della sua carriera, oltre a premi, onorificenze, regali, fotografie e addirittura corone funerarie.

In un sito di spicco del museo si trova la laringe del tenore, che gli venne estirpata con il permesso della famiglia poche ore dopo la sua morte per poterla studiare. La vasta documentazione raccolta ed esposta comprende partiture, libretti, diplomi, articoli della stampa, critiche musicali, poster e lettere manoscritte, assieme a vari materiali che illustrano omaggi ed iniziative avviate in ricordo dell'artista.

I mobili d'epoca che si trovano nella camera da letto e nella sala adiacente, al piano superiore, completano l'elenco di oggetti che si possono contemplare nella casa del tenore.

Per concludere la visita alla Casa Museo ci si può recare al mausoleo dove riposano le spoglie del tenore, ornato da una splendida scultura.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Otoño:

  • Horario habitual (a partir del 1 de octubre): sábados, de 11:30 a 13:30 y de 16:00 a 18:00. Domingos, de 11:30 a 13:30.
  • Puente de El Pilar (del 12 al 15 de octubre): jueves, viernes y sábado, de 11:30 a 13:30 y de 16:00 a 18:00. Domingo de 11:30 a 13:30.
  • Puente de diciembre (del 2 al 10 de diciembre): todos los días, de 11:30 a 13:30 y de 16:00 a 18:00. Domingo 3 y 10, de 11:30 a 13:30.

PREZZI

Precio entrada: 2,00 €

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.