Organizzare il viaggio

Museo dell'Almadía (trasporto fluviale dei tronchi)

Musei / Etnografico

El tiempo

Museo de la almadía
Burgui, a sud della valle di Roncal, negli ultimi anni è diventata la capitale del trasporto fluviale dei tronchi grazie alle attività svolte dall'associazione culturale dei cosiddetti Almadieros della Navarra.

Il museo si trova all'interno del Municipio nel quale due piani piuttosto ampi sono adibiti alla conservazione della memoria di questo lavoro ancestrale dei Pirenei della Navarra scomparso verso la metà del Novecento dopo la costruzione della diga di Yesa.

Ristrutturato di recente, il museo riceve il visitatore con la riproduzione di un bosco di pini, a partire dalla quale inizia la descrizione dell'attività forestale, la costruzione delle cosiddette almadías e la discesa delle stesse lungo il fiume. Il centro è suddiviso a seconda dei temi: la vita in montagna, gli indumenti, il ruolo della donna o il Giorno dell'almadía, tra gli altri.

Nelle valli pirenaiche della Navarra di Roncal, Salazar ed Aézcoa, lo sfruttamento dei boschi ha rappresentato fin da tempi remoti la principale fonte di entrate - grazie a questa attività sono state costruite le imbarcazioni dell'Armata Reale, il Canale Imperiale, la Cittadella di Pamplona o il Palazzo Reale di Olite - e le acque dei fiumi erano il mezzo di trasporto del legno fino ai luoghi in cui poteva essere venduto per la lavorazione. Questo legno veniva trasportato nelle cosiddette almadías.

L'almadía è una zattera costituita da vari pezzi di legno della stessa lunghezza legati tra di loro tramite sartie vegetali (verghe di nocciolo, vimini selvatico, ecc.), con i remi posti a prua e a poppa per condurre la zattera lungo l'alveo del fiume.

Anche se nel Medioevo erano gli aragonesi ad utilizzare maggiormente questo tipo di trasporto nei Pirenei, a partire dal Seicento, le almadías della Navarra furono sempre più numerose e se ne contarono più di mille all'anno da Roncal. Scendevano lungo i fiumi Esca ed Irati, dirette verso il fiume Aragón per raggiungere successivamente l'Ebro, in un viaggio di una settimana che generalmente terminava a Saragozza.

Fare questo lavoro rappresentava un modo di vivere basato sul rischio e sull'avventura particolarmente radicato tra gli abitanti della montagna e molti di loro persero la vita per i pericoli delle rapide e dei gorghi, le dighe, le pietre e la velocità delle acque in piena per il disgelo primaverile.

La costruzione delle strade e il miglioramento dei mezzi di trasporto, nonché la realizzazione della diga di Yesa, comportarono la fine di quest'attività nel 1951.

Oggi, grazie al Museo dell'Almadía, si ha l'opportunità di ricordare questo mestiere ancestrale. L'esposizione è costituita da numerose fotografie, pubblicazioni, documenti, film e reportage audiovisivi i cui protagonisti sono l'almadía e gli almadieros. È possibile vedere come si vestivano questi lavoratori e i vari utensili e attrezzi utilizzati per l'allestimento delle imbarcazioni, assieme ad altri aspetti legati alla vita della valle.

Per completare la visita nel migliore dei modi, è possibile percorrere il facile sentiero "Burgui, paese dei mestieri", in cui oltre a contemplare un'almadía a grandezza reale, si possono scoprire un forno di pane, un deposito di carbone, un frigorifero medievale e una cava di calce.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Orario

Otoño:

  • Hasta el 11 de octubre: sólo visitas para grupos. Concertar a través del contestador del museo, dejando el nombre y el teléfono de contacto, o a través de la página web del propio museo.
  • Puente de El Pilar (del 12 al 15 de octubre): de jueves a sábado, de 11:30 a 13:30 y de 17:00 a 19:00. Domingo, de 11:30 a 13:30.
  • Puente de diciembre (del 6 al 10 de diciembre): de miércoles a sábado, de 11:30 a 13:30 y de 17:00 a 19:00. Domingo, de 11:30 a 13:30.

Invierno: accesible mediante visita guiada para grupos. Concertar a través del contestador del museo dejando el nombre y el teléfono de contacto o a través de la página web del propio museo.

PREZZI

Precio entrada: 2,00 €

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche