Organizzare il viaggio

Viana

Località

Multimedia

Calles de Viana
icono pie de fotoCalles de Viana
Portada de Sta. María
icono pie de fotoPortada de Sta. María
Retablo de Sta. María
icono pie de fotoRetablo de Sta. María
Viana
icono pie de fotoViana
Visualizza tutte le foto

El tiempo

Calles de Viana Viana volge placidamente lo sguardo verso l'orizzonte dall'alto del colle sul quale è arroccata. Non deve più occuparsi della vigilanza, ormai può riposare lasciandosi alle spalle il proprio passato movimentato di roccaforte difensiva nei confronti della Castiglia e di sede abituale della corte.

Le porte delle mura si aprono ora ai visitatori per consentire loro di scoprire i numerosi ed interessanti palazzi, le case signorili e le chiese che dimostrano lo splendore della cittadina tra il XVI e il XVIII secolo. Spicca soprattutto la magnifica facciata rinascimentale della chiesa di Santa María.

La città offre una ricca gastronomia e ottimi vini, elementi fondamentali per il pellegrino che decida di fare una sosta nell'ultima località del Cammino di Santiago in Navarra.

Viana è l'ultima cittadina situata sul Cammino di Santiago in Navarra, che prosegue nella regione de La Rioja, e dista solo 3,5 chilometri da Logroño. Campi di cereali, vigneti, mandorli e olivi circondano questa località di 4.000 abitanti, segnata dal Cammino di Santiago e dalla prosperità economica e culturale tra il Cinquecento e il Settecento. A questo periodo risalgono infatti interessanti esempi di architettura civile e religiosa.

Un po' di storia

Il re della Navarra Sancio VII il Forte fondò ufficialmente Viana nel 1219 con un obiettivo palesemente difensivo nei confronti del regno di Castiglia. Il tracciato è quello di una piazzaforte arroccata su un colle, caratterizzata dalle strette vie circondate dalle massicce ed alte mura medievali. I re e la corte vi soggiornarono spesso. Nel 1423 Carlo III il Nobile creò il titolo di Principe di Viana e trasformò la città in capoluogo di un principato formato da 14 località. L'attuale erede del trono di Spagna, Felipe di Borbone, e la consorte, Letizia Ortiz Rocasolano, ostentano il titolo di Principi di Viana.

Tra il XVI e il XVIII secolo Viana visse il periodo di maggiore sviluppo. Una volta conseguito il titolo di città nel 1630, i nobili che vi si insediarono fecero costruire molteplici edifici civili e religiosi.

Architettura religiosa

A Viana spiccano due importanti esempi di arte religiosa: la chiesa di Santa María e quella di San Pedro. La maestosa chiesa di Santa María è uno dei monumenti più affascinanti della località. Fu costruita in stile gotico tra il 1250 e il 1312. Nel Cinquecento si aggiunsero la torre e la facciata sud, in stile rinascimentale. Nell'atrio, sotto le lastre del tempio, riposano le spoglie di Cesare Borgia, guerriero, principe e cardinale, morto nei pressi di Viana nel 1507.

Anche se la chiesa di San Pedro, del XIII secolo, è in rovina, fortunatamente è ancora in buono stato la facciata barocca settecentesca, con una nicchia in cui è conservata l'immagine di San Pietro, e l'antico cimitero trasformato in un parco. Da qui si può contemplare una vista panoramica impressionante delle mura medievali e delle terre de La Riojan e della provincia di Alava.

Altri edifici religiosi interessanti della città e dei dintorni sono il convento di San Francisco, gli eremi di Nuestra Señora de Cuevas, Trinidad de Cuevas, Cruces o del Calvario e San Martín de Tidón.

Architettura civile

Viana conserva anche numerosi palazzi con stemmi nobili, quali quelli della famiglia Añoa y Busto, nella via Santa María, la facciata signorile con lesene toscane del palazzo Ripa, la gronda e la vasta cupola interna della mansione degli Ichaso, i balconi in ferro battuto dei Múzquiz-Aldunate, i palazzi delle famiglie Dicastillo, Urra o Cereceda e l'antico ospedale di Nuestra Señora de Gracia, attualmente adibito a Casa di Cultura e biblioteca pubblica.

Sono molto interessanti anche i due edifici barocchi del XVII secolo, quello della piazza del Coso, con la grande balconata che fungeva da palco d'onore per le corride, e quello della piazza Fueros,el attuale comune, con i portici, le lesene toscane e lo stemma.

Gastronomia

A metà ottobre si svolge il Fine Settimana Gastronomico, un appuntamento da non mancare per gli amanti della buona tavola. I bar della località offrono un assortimento svariato di pinchos (stuzzichini molto elaborati), accompagnati dai vini eccellenti elaborati nelle cantine di Viana e di Aras, tutelati dalla Denominazione di Origine Controllata Rioja.

Inoltre, l'11 novembre si festeggia San Martino cucinando la verza con le lumache e fritto misto, mentre il 16 gennaio si fanno cuocere le patate con aglio, carne e chorizo (salame piccante). Viana è nota anche per gli insaccati artigianali, i fagioli rosse, i dolci españoletas e mantecadas e il pacharán (liquore all'anice in cui si macerano le bacche di prugnolo) prodotto da una delle distillerie più antiche della Navarra.

Altre visite interessanti

Tra Viana e Logroño si trova il bacino de Las Cañas. È stato dichiarato riserva naturale nel 1987 e zona di tutela speciale per gli uccelli nel 1990. Qui vivono numerose specie di volatili e vi è stato allestito un osservatorio.

Dalla strada di Aras si giunge all'Hipogeo de Longar, una camera funeraria risalente a circa 4.500 anni fa. Nei pressi di Viana vi sono riserve di caccia e di pesca.

Luogo

Come arrivare e spostarsi

Salir de Pamplona por la A-12 dirección Logroño hasta la salida de Viana.

Visita guidata

Descrizione: disfruta de una visita guiada por la localidad de Viana, donde conocerás su patrimonio lleno de arte y de historias fascinantes.

Prezzo visita: consultar.

Gestore: contactar con la Oficina de Turismo de Viana (948 446 302).

Servizi

  • Area da pic-nic
  • Banca
  • Bancomat
  • Bar
  • Centro commerciale
  • Centro sanitario
  • Cinema
  • Distributore di benzina
  • Farmacia
  • Giardino per bambini
  • Impianti sportivi
  • Internet
  • Medico
  • Piscina
  • Ristorante
  • Sferisterio
  • Sistemazione turistica
  • Spazio sportivo all?aperto
  • Spazio termoludico
  • Supermercato / negozio
  • Teatro
  • Ufficio Turistico
  • Visite guidate

Area WIFI: calle Rúa de Santa María, plaza de los Fueros y calle Navarro Villoslada (Camino de Santiago, a su paso por la localidad) y biblioteca (948 645 249).

Osservazioni

el mercado semanal se celebra los viernes.

Osservazioni

Oficina de Turismo de Viana (948 446 302).

  • Horario de invierno: de lunes a sábado, de 10:00 a 14:00. Domingos, cerrado.
  • Horario de verano: de lunes a sábado de 9:00 a 14:00 y de 17:00 a 19:00. Domingos y festivos de 10:00 a 14:00.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche