Organizzare il viaggio

Tudela

Località

Multimedia

Plaza de los Fueros
Catedral. Puerta del Juicio
Catedral. Claustro
Video Tudela
Visualizza tutte le foto

El tiempo

Plaza de los Fueros
A sud della Navarra, situata tra il paesaggio arido e spoglio delle Bardenas Reales e il verde intenso della zona della Ribera, si trova Tudela, la seconda città della regione, per estensione e importanza.

Fondata nell'anno 802 da Amrus ibn Yusuf al-Muwalad per ordine del re Al Hakan I, è una delle città di origine araba più importanti della Spagna e d'Europa.

Per oltre quattrocento anni, in questo luogo convissero musulmani, ebrei e mozarabi. Da un punto di vista culturale, questa mescolanza si riflette nei monumentali edifici e nelle strade tortuose, nei vicoli, nelle mura e nelle torri di vedetta.

Tudela è una città da percorrere a piedi, in cui l'incontro con la storia si unisce alla buona tavola, nota in modo particolare per le squisite verdure della Ribera.

Capoluogo della Ribera e vivo esempio dell'incontro di culture che ne caratterizzarono il passato, Tudela gode di un'ottima posizione geografica ed è ben collegata. Si trova sulle sponde del fiume Ebro nel cuore di una fertile regione agricola. Questa città, di circa 30.000 abitanti, ebbe sempre una posizione strategica. All'inizio fu avamposto dei musulmani contro i cristiani e successivamente torre di vedetta del Regno di Navarra nella lotta contro la Castiglia e l'Aragona.

La storia di questa città è intessuta di eventi come l'espulsione di 3.000 ebrei nel 1498 e dei mori e dei moreschi nel 1516 e 1610. Inoltre, data l'importanza del quartiere ebreo, appartiene alla Rete dei Caminos de Sefarad della Spagna ed è inclusa negli itinerari turistici sefarditi.

Le minoranze sociali lasciarono una profonda impronta, immediatamente riconoscibile nel ponte sul fiume Ebro all'entrata della città. Si tratta di un'opera di fattura medievale, costruita probabilmente su una precedente di origine araba costituita da 17 archi, lunga 360 metri, da cui si può ammirare una splendida veduta della località.

Il gioiello artistico della città è la Cattedrale di Santa María, costruita intorno al 1180 sui resti di un'antica moschea; dichiarato monumento nazionale dal 1884, presenta un'incantevole facciata, un chiostro romanico e una luminosa navata centrale gotica. Risalta, inoltre, per la cappella di Sant'Anna, in stile barocco-Churrigueresco, restaurata nel 1948.

Adiacente alla chiesa-cattedrale, si trova il Museo Diocesano, all'interno del Palazzo Decanal (XVI sec.), e sparse per la città, le chiese di San Jorge (XVII sec.), Carmen (XVII sec.), San Nicolás de Bari (XVIII sec.), Santa María (XVI sec.) e Magdalena (XII sec.), monumento nazionale che conserva una delle poche torri romaniche di Navarra.

All'interno dell'architettura religiosa, sono rilevanti anche i conventi del Carmen (XVII sec.), delle Dominicane (XVII sec.), delle Cappuccine (XVIII sec.) e delle Clarisse (XVIII sec.); le chiesette della Virgen de la Cabeza e di Santa Cruz, e l'immagine del Sacro Cuore, collocata su un poggio dal quale si ha una splendida veduta della città.

Anche l'architettura civile della città è di grande valore. Le strade sono protette da grandi case, palazzi ed edifici ricchi di tradizione come il palazzo del Marchese di San Adrián (XVI sec.), il Palazzo del Marchese di Huarte (XVIII sec.), il Centro Culturale Castel Ruiz (XVII sec.), o il museo Muñoz Sola di Arte Moderna.

La piazza Fueros, in cui si passa dalla parte antica della città a quella moderna, è uno dei luoghi di incontro preferiti dalla gente del posto. Costruita nel 1687 come arena per le corride dei tori, presenta un chiosco centrale mentre le facciate delle case che la circondano conservano gli scudi araldici dei paesi della Ribera.

Oltre al florido commercio, Tudela è famosa per le tovaglie; da non perdere una degustazione delle ottime verdure - carciofi, asparagi, cuori di lattuga, cardi - e della famosa menestra (piatto di carciofi, piselli, fagioli verdi, asparagi, bietola e prosciutto crudo), prodotti che si vendono anche in conserva.

Inoltre è un luogo di grandi feste e tradizioni. La festa di Sant'Anna, patrona della città, si celebra dal 24 al 30 luglio. Altre feste di interesse storico culturale, come El Volatín e la Bajada del Ángel, si celebrano a Pasqua, tra marzo e aprile.

Se si è interessati alla pratica di attività all'aria aperta, Tudela è un buon punto di partenza per visitare le Bardenas Reales, il Despoblado de Rada o la Via Verde del Tarazonica.

Nei mesi estivi, se si viaggia con bambini, si può andare a vedere il Parco Sendaviva (ad Arguedas), dove vi sono animali in semilibertà e varie attrazioni.

Se invece il viaggio coincide con il 18 settembre, presso El Paso si può avere l'opportunità di ammirare lo spettacolo della transumanza di migliaia di pecore provenienti dalle valli del nord e dirette alle Bardenas Reales.
[+ Vedi scheda completa]

Sapevi che...?

  • Mercadillo de artesanía y coleccionismo cada primer domingo de mes en la calle Herrerías.
  • Desde 2010, Tudela acoge el Festival internacional Avant-Garde, en el que célebres artistas del ámbito del street art crean murales en espacios públicos que antes se evitaban, llenando el centro histórico de arte contemporáneo. Sigue esta ruta con un folleto interactivo.
  • Rutas guiadas para descubrir la Torre Monreal con su Cámara Oscura y dar un paseo por lugares emblemáticos.

Luogo

Eventi di spicco

Fêsta d'Interesse Turistico Nazionale:

. La Discessa dell'Angelo: la domenica di Pasqua in piazza Fueros, un angelo, interpretato da un bambino, è calato dall'alto fino a raggiungere l'immagine della Madonna alla quale scosta il velo.

. Le Volatin: la domenica di Pasqua in piazza Fueros, un angelo, interpretato da un bambino, è calato dall'alto fino a raggiungere l'immagine della Madonna alla quale scosta il velo.

 

Altri eventi:

. Giornate di esaltazione della verdura (fine di aprile, inizio di maggio).

 

Visita guidata

Gestore: Museo de Tudela - Palacio Decanal, teléfono 948402161, reservas: info@museodetudela.com (Visitas guiadas para grupos, previa cita).

Servizi

  • Area da pic-nic
  • Banca
  • Bancomat
  • Bar
  • Centro commerciale
  • Centro sanitario
  • Cinema
  • Discoteca
  • Distributore di benzina
  • Farmacia
  • Giardino per bambini
  • Impianti sportivi
  • Internet
  • Medico
  • Piscina
  • Ristorante
  • Sferisterio
  • Sistemazione turistica
  • Spazio sportivo all?aperto
  • Spazio termoludico
  • Supermercato / negozio
  • Teatro
  • Ufficio Turistico
  • Visite guidate
  • Zona bagno

Osservazioni

El mercado semanal se celebra los sábados.

Come arrivare e spostarsi

Salir de Pamplona por la AP-15 dirección Imarcoain/Zaragoza/Madrid hasta la salida 6 y por la N-232/A-68 hasta el cruce con la N-160. Tomar esta última girando a la izquierda y continuar hasta Tudela.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche