Organizzare il viaggio

Sangüesa

Località

El tiempo

Iglesia de Sta. María
Sangüesa, città di confine e tappa del Cammino di Santiago, è una località ospitale e con un ricco patrimonio monumentale.

A metà strada tra la montagna e la Ribera, non è solo un luogo da contemplare, ma anche da vivere. Situata a 44 chilometri da Pamplona e con una popolazione che supera di poco i 5.000 abitanti, è la cittadina più importante della Zona Media orientale della Navarra. Nota per il Cammino di Santiago e per uno dei suoi gioielli architettonici: la facciata della chiesa di Santa María, culmine del romanico e monumento nazionale.

Interessanti edifici civili, chiese e conventi evocano epoche di splendore e denotano una città legata alle proprie tradizioni. Qui ha luogo, ogni 6 gennaio, l'Auto Sacramentale dei Re magi, uno dei cinque che tuttora si svolgono in Spagna.

Il suggerimento è quello di percorrere le antiche strade di Sangüesa, soffermandosi ad ammirare ciascuno dei suoi splendidi edifici, lasciarsi coinvolgere dalle tradizioni medioevali e degustare le famose pochas (fagioli freschi).

Luogo di passaggio fra le montagne dei Pirenei e l'avvallamento della Valle dell'Ebro, Sangüesa sorge sulla sponda del fiume Aragón e su una terrazza poco elevata, nella parte orientale della Zona Media della Navarra, a 44 chilometri da Pamplona.

La città in origine era situata su una collina rocciosa, oggi sostituita dalla città di Rocaforte. Essa fungeva da confine contro l'avanzata dei musulmani. Nel XII secolo, però, il Cammino di Santiago favorì la nascita nella pianura di Sangüesa la Nueva che rapidamente si trasformò in città chiave del Cammino proveniente da Somport.

Il vigore economico e sociale durante il Medioevo vi attirò commercianti, pellegrini e artisti e la prova di questo splendore è il ricco patrimonio storico-artistico.

A Sangüesa si accede attraversando il ponte di ferro sul fiume Aragón e ci si trova di fronte al maggiore tesoro della città ed uno dei capolavori del romanico di tutti i tempi: la chiesa di Santa María la Real. La facciata, nella quale è narrato il giudizio universale, mostra anche scene dell'Antico e del Nuovo Testamento, animali mostruosi, leggende o le classi della società medioevale. La chiesa, dichiarata monumento nazionale nel 1889, venne costruita tra il XII e il XIV secolo.

Una passeggiata nel centro storico permette di scoprire e di ammirare il patrimonio monumentale della città. Nella calle Mayor, ad esempio, spiccano i palazzi Añués (XV), Iñiguez-Abarca (XVIII secolo), il palazzo del Comune (1570), con la bella galleria porticata, le case di París Iñiguez Abarca e Sebastianes.

Nella calle Alfonso el Batallador, che nasce dalla calle Mayor, si trovano il palazzo Vallesantoro, attualmente adibito a Casa della Cultura e coronato da uno dei migliori cornicioni in legno della Navarra, la chiesa di San Salvador (XIV secolo), la casa Iñiguez-Medrano, avente un'entrata barocca e il quattrocentesco convento del Carmen con un chiostro del XIII secolo.

Questo percorso offre lo spettacolo di altri gioielli artistici come la chiesa di Santiago (romanica e gotica), il convento duecentesco dedicato a San Francesco D'Assisi o il Palazzo fortificato del principe di Viana, che ricorda l'epoca in cui Sangüesa fu la corte dei Re di Navarra. Inoltre, disponendo del tempo sufficiente, merita una visita la chiesa romanica di San Adrián de Vadoluengo, a un chilometro e mezzo in direzione di Sos del Rey Católico.

Nella cittadina vi sono delle incantevoli passeggiate, come quella di Entrambasaguas, punto in cui confluiscono i fiumi Irati e Aragón.

Sangüesa è una località ricca di tradizioni. Durante le feste patronali (dall'11 al 17 settembre) si svolgono fiere di bestiame e le corse dei tori. L'Auto Sacramentale del Mistero dei re Magi (6 gennaio) rievoca l'arrivo dei Magi venuti per adorare il Bambino. A questo atto prendono parte decine di persone ed è uno dei cinque eventi di questo tipo che si rivivono in Spagna.

Ogni estate a Sangüesa sono allestiti i concerti e le attività del programma Cultur.

La città è inoltre un buon esempio di cucina tradizionale di Navarra, specialmente nota per i fagioli pochas e per alcune specialità di dolci come huesos de Santo (dolci di marzapane ripieni) o virutas de San José (tipi di struffoli).

Inoltre, nella regione si possono praticare vari sport all'aria aperta come ad esempio parapendio, deltaplano, ippica e canottaggio.
[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Come arrivare e spostarsi

salir de Pamplona por la AP-15 dirección Imarcoain hasta la salida 82 hacia Noain/Sangüesa/Huesca que enlaza con la A-21. Continuar por la autovía hasta tomar la salida "Sangüesa/Liédena". En la rotonda de Liédena tomar la NA-127 dirección Sangüesa.

Area WIFI: en la Biblioteca pública (948871417) y en la Casa de Cultura (948870251)

Eventi di spicco

. Mistero dei Re Magi (6 gennaio).

Visita guidata

Descrizione: por el conjunto monumental de Sangüesa.

Prezzo visita: consultar.

Gestore: Gesartur (622 305052) y  Sangüesa Tour (620 110581).

Servizi

  • Area da pic-nic
  • Banca
  • Bancomat
  • Bar
  • Centro sanitario
  • Cinema
  • Distributore di benzina
  • Farmacia
  • Giardino per bambini
  • Impianti sportivi
  • Internet
  • Medico
  • Piscina
  • Ristorante
  • Sferisterio
  • Sistemazione turistica
  • Spazio sportivo all?aperto
  • Spazio termoludico
  • Supermercato / negozio
  • Teatro
  • Ufficio Turistico
  • Visite guidate
  • Zona bagno

Osservazioni

Ordenadores con conexión a internet de uso gratuito. Necesario reservar.

Osservazioni

El mercado semanal se celebra los viernes.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche