Organizzare il viaggio

Orreaga/Roncesvalles

Località

El tiempo

Colegiata de Roncesvalles
La storica sconfitta di Carlo Magno e il Cammino di Santiago hanno reso memorabile Roncisvalle, rifugio di viandanti e di pellegrini, fulcro di leggende e incontro di culture. I solidi muri della Collegiata, costruita vicino al passo di Ibañeta, proteggono il visitatore dall'inverno ostile e lo trasportano in un mondo di battaglie e di miti.

Luogo di passaggio dove si incrociano la storia e la leggenda, Orreaga/Roncisvalle è circondata da uno splendido paesaggio forestale dei Pirenei della Navarra e rappresenta il punto preferito dai pellegrini per iniziare il Cammino di Santiago in Spagna.

Il complesso monumentale della Collegiata di Orreaga/Roncisvalle, vecchio ospedale di pellegrini e tomba del re Sancio VII il Forte, è un eccellente esempio di architettura medievale, uno spazio mitico.

Ai piedi del passo di Ibañeta, dove i Pirenei Occidentali presentano le prime vette elevate, e vicino all'ampia zona pianeggiante di Auritz/Burguete, si trova Orreaga/Roncisvalle, valico naturale dei Pirenei in cui ebbe luogo la famosa battaglia di Roncisvalle (anno 778), una delle più dolorose sconfitte dell'esercito francese in cui Carlo Magno pianse la morte di Rolando, il migliore paladino della Francia.

In un paesaggio circondato da faggeti, abetaie e querceti, sorge maestosa la Collegiata di Santa María diOrreaga/Roncisvalle, antico ospedale per pellegrini e uno dei punti più noti del pellegrinaggio verso Compostella.

La Collegiata fu costruita tra la fine del XII secolo e inizio del XIII. Dallo spiazzo d'accesso si passa alla Casa Priorale e al Museo-biblioteca e, quindi, attraverso un piccolo tunnel a volta ribassata, agli edifici principali.

La chiesa collegiale restaurata di Santa María, consacrata nel 1219, è in stile gotico francese e possiede una torre difensiva del Trecento. L'altare maggiore è presieduto dall'immagine di Santa Maria di Roncisvalle (XIV secolo), una scultura lignea gotica rivestita d'argento che, secondo la leggenda, apparve miracolosamente annunciata di notte da un cervo sulle cui corna brillavano due stelle.

Dal lato dell'epistola si giunge al chiostro, costruito nel XVII secolo, dopo il crollo nel 1600 del chiostro gotico originario, a causa di una grande nevicata. Da lì, si passa alla cappella di San Agustín, al cui centro si trova il sepolcro del re Sancio VII il Forte. Le mazze e le catene esposte sono quelle che, secondo la leggenda, il monarca sottrasse al musulmano Miramamolín nel corso della battaglia di Navas de Tolosa (1212), che viene narrata anche dalle vetrate della chiesa, e che fanno parte dello stemma della Navarra.

L'edificio più antico è la cappella del Sancti Spiritus o silo di Carlo Magno (XII secolo), in stile romanico. L'edificio poggia su una cripta con volta a botte, dove si dice che Rolando conficcò la spada in seguito alla sconfitta.

Questo complesso pieno di magia viene completato da altri edifici quali la chiesa di Santiago, chiamata anche dei Pellegrini, ed edifici civili come il vecchio ospedale, costruito tra il 1802 e il 1807, o il museo-biblioteca, che risale alla fine dello stesso secolo. Vi si possono ammirare alcuni dei tesori artistici accumulati ad Orreaga/Roncisvalle nel corso della storia, come la Scacchiera di Carlo Magno (un reliquiario di argento dorato e smaltato, considerato una delle migliori opere del genere del Medioevo), la Virgen del Tesoro (XIV secolo) o un evangeliario romanico d'argento. Si trove anche la cosiddetta Casa de los Beneficiados (XVIII sec.), oggi un appartamento turistico, e la casa Itzandegia, antico ospedale considerato per molto tempo come il primo santuario della Vergine.

Dopo la visita della Collegiata, si consiglia di lasciarsi avvolgere dalla tranquillità dei grandi boschi di faggi che lasciano spazio ai pascoli nelle vette più alte, oppure percorrere uno degli itinerari della zona, come quello che passa attraverso il bosco di Basajaunberro (3,9 km). Anche se non è segnalata, la passeggiata cosiddetta dei Canónigos, che inizia nella parte posteriore dell'edificio Itzandegia, è un percorso semplice e gradevole, circolare, di 1,6 km che ritorna lungo il tracciato del Cammino di Santiago.

Da conoscere anche uno dei grandi prodotti di questa zona: il formaggio Idiazabal, preparato con latte di pecora. Si può acquistare nel negozio di formaggi della Collegiata, ma, se si desidera vedere come viene preparato, si possono visitare le latterie della zona, dove viene mostrato il processo di produzione.

[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Come arrivare e spostarsi

Salir de Pamplona por la carretera de Huarte y enlazar con la PA-30 dirección Francia hasta el desvío a la derecha por la N-135 hacia Zubiri. Preste atención al citado cruce para no despistarse. Continuar después por dicha nacional sin desviarse hasta Orreaga/Roncesvalles.

Area WIFI: en los restaurantes: "Casa Sabina" (948 760 012) y "La Posada" (948 790 322).

Eventi di spicco

. Romerías (Maggio ed Giugno).

. Lettura della Chanson de Roland (15 Agosto).

Visita guidata

Descrizione: la visita al conjunto monumental de la Real Colegiata incluye claustro, Sala Capitular con la tumba del rey Sancho VII, museo, iglesia de Santiago y Silo de Carlomagno. Duración, 45 minutos aproximadamente.

* Se puede ver de forma individual (o con audioguía) el claustro y la sala capitular.

* Grupos, concertar con antelación.

Prezzo visita:

  • Individual: 5 €.
  • Menores de 6 años, gratis.
  • Niños (6 a 12 años): 2,50 €.
  • Reducida (jubilados, estudiantes y familias numerosas): 4 €
  • Visita de forma individual, sólo Claustro y Sala Capitular, 2,50 €.

Gestore: Auria Orreaga, 948 790 480; auriaorreaga@gmail.com.

Orario - Todo el año:

  • Se realizan en función de la demanda durante el horario de apertura de la taquilla, ver horarios en Museo de Roncesvalles
  • Concertar en la taquilla con una antelación de al menos una hora y media antes del cierre de la misma (tanto a la mañana como a la tarde).
  • Grupos, concertar con antelación por teléfono o email.

Servizi

  • Area da pic-nic
  • Bar
  • Internet
  • Ristorante
  • Sistemazione turistica
  • Ufficio Turistico
  • Visite guidate

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche