Organizzare il viaggio

Olite

Località

Multimedia

Plaza Carlos III el Noble
Castillo de Olite. Torre y viñedos
Mercado medieval
Vídeo Olite
Visualizza tutte le foto

El tiempo

Plaza Carlos III el Noble
La linea slanciata e armoniosa del castello si staglia ad Olite, piccola città situata nel centro geografico della Navarra, a 42 chilometri a sud di Pamplona.

Nel Medioevo, i muri di grandi proporzioni e le torri merlate di questo palazzo ospitarono re e principesse. Dichiarato monumento nazionale nel 1925, rappresenta l'esempio più importante del gotico civile della Navarra e uno dei più rilevanti d'Europa.

Un itinerario nelle strette vie di Olite consente di passeggiare al riparo delle grandi case di pietra, caratterizzate dagli stemmi delle famiglie nobili e dai cornicioni in legno artisticamente decorati, gallerie medievali e splendide chiese, senza dimenticare la cinta delle mura romane.

Grazie al clima mediterraneo, Olite è diventata anche la capitale del vino. È possibile visitare le cantine e degustarne i vini. Lasciandosi trasportare dalla fantasia, si può tornare ad evocare un'epoca di tornei, re e principesse, maghi, giullari, falconieri e arcieri, che ogni anno si rievocano in questa città in occasione delle Feste medievali del mese di agosto.

D'estate il Festival del Teatro classico di Olite è un appuntamento da non perdere.

Il profilo delle eleganti torri del palazzo coronate da curiosi tetti di ardesia si staglia sullo sfondo di Olite, una piccola città di poco più di 3000 abitanti, situata nella zona di transizione tra le montagne e la pianura, a 40 km a sud di Pamplona.

Anche se esistono reperti archeologici romani risalenti al I secolo, la fondazione di Olite è attribuita al re goto Suintila verso l'anno 621. Il re della Navarra García Ramírez diede alla città il primo statuto come tale e Teobaldo II concesse ad Olite l'allestimento di una fiera annuale nel 1276, anno a partire dal quale si svolsero le sedute del Consiglio.

Fu sede reale in tutto il Medioevo e residenza preferita di Carlos III detto il Nobile (1337-1425), il re che la trasformò in un palazzo sfarzoso e realizzò veri e propri giardini pensili tropicali lungo le mura e uno zoo con animali esotici, quali giraffe, leoni e bufali.

Di quel lontano splendore è rimasto il Palazzo reale, che occupa un terzo del centro storico medievale. In realtà, si tratta di due palazzi costruiti uno accanto all'altro. Del palazzo "vecchio" (XII-XIII secolo), attualmente adibito a Parador de Turismo, cioè ad albergo di lusso, restano solo i muri e le torri, mentre il palazzo "nuovo" (XIV-XV secolo) è un magnifico esempio dello stile gotico civile francese. Si accede all'interno, che può essere visitato con una guida, passando da un vasto patio.

Tra tutte le torri, quella Ottagonale è la più curiosa: percorrendone lo stretto belvedere, si ha davvero la sensazione di trovarsi in un castello fatato. Nella zona più ombreggiata c'è una sorta di uovo gigante, che non è altro che la ghiacciaia in cui si immagazzinava la neve per conservare i cibi. Il palazzo subì un incendio devastante nel 1813 e l'aspetto attuale corrisponde al restauro effettuato nel 1937.

Tuttavia, la ricchezza monumentale di Olite non è circoscritta solo a questo bellissimo palazzo. Infatti, passeggiando per la città, si possono scoprire case nobili con stemmi formidabili, mura romane, strette vie sovrastate da archi gotici e chiese rimarchevoli come quella di Santa María (XIII secolo).

Nella piazza Carlos III, alla quale si accede attraversando la porta della Torre della Guglia, sorge il palazzo del Municipio, costruito nel 1950 seguendo lo stile di una dimora nobile; vi sono anche due gallerie medievali sotterranee (XIV secolo) e alcuni bar con dehors.

Nella strada principale, la rúa Mayor, si può visitare la chiesa di San Pedro, in stile romanico e successivamente ampliata in stile barocco, ma altrettanto suggestive sono le altre vie costellate da palazzi rinascimentali e barocchi, come quello del Marchese di Rada.

Fuori le mura, i monasteri di San Francisco e di Santa Engracia, uno completamente ricostruito e l'altro ristrutturato nel Settecento, completano il patrimonio artistico della città.

Il momento migliore per immaginare com'era la città durante il Medioevo sono le feste medievali che si svolgono in agosto. La città si riempie di burattinai, trovatori, monaci, arcieri, falconieri, giocolieri, mercanti e artigiani che offrono i loro prodotti e spettacoli ai visitatori, mentre sfilano re e principesse e si allestiscono tornei di cavalieri. Non mancano i pranzi e le cene medievali serviti in stoviglie di terracotta da osti in costume.

Olite completa la sua interessante proposta culturale per l'estate con il programma Cultur e, soprattutto, con il Festival del Teatro classico, con spettacoli nelle vie e sui palcoscenici allestiti all'aperto.

La visita alla città non può finire senza degustare i vini delle numerose cantine e cooperative presenti in città e nei dintorni. Si potrà così costatare in prima persona la meritata fama dei vini di Olite: rosé, rossi novelli o invecchiati tutelati dalla Denominazione di Origine Navarra. Si possono assaggiare anche nella Festa della vendemmia (prima quindicina di settembre), mentre è possibile approfondire le conoscenze sul vino visitando il Centro di esposizione della vigna e del vino, sito nella piazza Teobaldos.

[+ Vedi scheda completa]

Luogo

Area WIFI: 

Biblioteca pública 948 740 772 y Bar Katixa (Rua Mirapies).

Eventi di spicco

. Fiestas Medievales (augusto).

. Fiesta de la Vendimia (settembre).

Visita guidata

Descrizione: visitas al Palacio Real, visitas familiares, visitas tetralizadas, visitas Palacio y casco antiguo, visita "Los Secretos de Olite". También disponen de audioguía.

Prezzo visita: consultar.

Gestore: Guiarte Servicios Turísticos 948 741 273.

Servizi

  • Area da pic-nic
  • Banca
  • Bancomat
  • Bar
  • Centro sanitario
  • Distributore di benzina
  • Farmacia
  • Giardino per bambini
  • Impianti sportivi
  • Internet
  • Medico
  • Piscina
  • Ristorante
  • Sferisterio
  • Sistemazione turistica
  • Spazio sportivo all?aperto
  • Supermercato / negozio
  • Ufficio Turistico
  • Visite guidate

Osservazioni

Come arrivare e spostarsi

Salir de Pamplona por la AP-15 dirección Imarcoain/Zaragoza/Madrid hasta la salida 50 (Tafalla/Olite/Tudela/Zaragoza/Madrid). Continuar por la N-121 dirección Zaragoza/Madrid hasta pasar la gasolinera y entonces, tomar el desvío a la izquierda que por la NA-6620 lleva hasta Olite.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.