Organizzare il viaggio

Formaggio a denominazione d'origine Idiazabal

Prodotti tipici

Multimedia


La prova dell'eccellenza di questo prodotto è il suo riconoscimento ufficiale come "Prodotto Patrimonio culinario Europeo", nonché la medaglia d'oro conferita dall'Accademia internazionale di gastronomia che lo considera uno dei migliori formaggi europei.

Nelle sotto-zone di Urbía, Gorbea, Aralar, Urbasa, Bidasoa-Baztan e nei Pirenei della Navarra viene prodotto fin dal 1989 il formaggio a Denominazione d'Origine Idiazabal, come risultato della fusione tra le denominazioni Idiazabal e Urbasa. I motivi di questa unione sono l'esistenza di pascoli e di habitat molto simili, e di processi di elaborazione del formaggio praticamente analoghi.

Il formaggio Idiazabal è caratterizzato dal fatto di essere elaborato dal latte di pecora latxa, tipicamente pirenaica, piccola e rustica, dalla testa scura o bionda molto adattata ai cicli del pascolo, che si effettua nelle valli in inverno e nei pascoli più alti nel resto dell'anno. La mungitura viene fatta a mano tra marzo e luglio. Inoltre, è un formaggio facilmente riconoscibile per le piccole dimensioni delle forme cilindriche, dalla crosta dura, liscia e di colore omogeneo che va dal giallo pallido al bruno scuro.

Si possono distinguere le sue differenze anche al palato, grazie all'inconfondibile sapore intenso ed equilibrato: infatti in questo formaggio, leggermente piccante, sono presenti tutti i sapori, senza che nessuno prevalga sugli altri. L'affumicatura che, in passato, era accidentale dal momento che nelle capanne dei pastori non esisteva il camino, adesso è diventata un'abitudine dopo una stagionatura di 60 giorni.

Gli amanti di questo appetitoso prodotto hanno un appuntamento annuale l'ultimo fine settimana d'agosto ad Uharte-Arakil in occasione dell'Artzai Eguna, alla fiera dei cani pastore e del formaggio Idiazabal, in cui i presenti avranno l'opportunità di aggiudicarsi all'asta le migliori forme.

Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

Informazioni pratiche