Attività ed esperieze

Correte nell'encierro di San Firmino

Tradizione, promesse o sfide sono alcune delle ragioni che portano i corridori a lanciarsi in una simile impresa.

Ogni mattina, dal 7 al 14 luglio, l'ci fa vibrare. Qualche minuto prima che l'orologio segni le 8:00, intonano la propria canzone implorando la protezione del santo e nell'ambiente si percepisce la tensione. All'annuncio del primo razzo, saltano i nervi e scoppia l'emozione e 6 tori accompagnati da 4  (capifila) escono dal recinto per imboccare la salita di Cuesta de Santo Domingo.

I mozos più agguerriti si mettono davanti alle corna, alcuni inciampano, altri vengono ribaltati dai tori e la corsa sul selciato del percorso diventa irrefrenabile. Sfilano per Mercaderes fino ad arrivare alla sua pericolosa curva, e lì inizia una strada infinita, la Estafeta, in fondo alla quale li aspetta la curva di Telefónica e il pericoloso vicolo che sbocca sulla plaza de Toros, dove 22.000 persone attendono ansiose l'arrivo di animali e corridori, pregando per un finale felice.

L'arena è strapiena e il pericolo continua fino all'ingresso dei tori nel recinto, un momento cruciale.  Ed ecco che risuona l'ultimo razzo, seguito dal forte applauso finale del pubblico che riempie la piazza e che, finalmente, tira un sospiro di sollievo.

Luogo

Razones para no perdértela

Il miglior momento

Todos los días entre el 7 y el 14 de julio a las 08:00.

Come completare la giornata

Sigue disfrutando de los actos diurnos y nocturnos de la fiesta.
Osservazioni

Scaricate i consigli e le regole dell?encierro