Organizzare il viaggio

Foresta di Irati

Boschi

Multimedia

Irati. Bosque y Embalse de Irabia
Embalse de Irabia
Irati en otoño
Extracto del Documental "Selva de Irati"
Visualizza tutte le foto
Irati. Bosque y Embalse de Irabia
La foresta di Irati è il secondo bosco di faggi e abeti più grande e meglio conservato d'Europa, dopo la Selva Nera della Germania. È un'immensa macchia verde di circa 17.000 ettari rimasta quasi intatta. È situata nei Pirinei orientali della Navarra, in una conca circondata dalle montagne ( Ori, Abodi... ), all'entrata delle valli pirenaiche di Aezkoa e Salazar.

La foresta di Irati è un tesoro naturale dal grande valore ecologico sottoposto a diversi livelli di tutela: le riserve naturali di Mendilatz e di Tristuibartea e la riserva integrale di Lizardoia. Fitti boschi di faggi e di abeti, e pascoli solcati da ruscelli dalle acque fresche formano un paesaggio dai colori vivaci che si trasforma ad ogni stagione.

In questa foresta in cui si possono provare infinite sensazioni: l'incontro in solitudine con la natura, lo scroscio dell'acqua tra i faggi e gli abeti, la frescura lungo il fiume Irati o il bacino di Irabia, i versi degli animali e il rumore delle foglie secche in autunno, il profumo dei frutti di bosco, la morbidezza del manto erboso che riveste questo gioiello dei Pirenei. Basta infilarsi gli scarponi e prendere con sé una macchina fotografica e cominciare a camminare in uno dei sentieri segnalati che solcano la foresta.

Per addentrarsi nella foresta di Irati vi sono due accessi: dal lato occidentale a Orbaizeta e da quello orientale a Ochagavía, in cui è situato il Centro di Interpretazione, un ottimo punto di partenza ottenere informazioni su questo sito e sui dintorni.

Un'infinità di angolini nascosti nel fitto dei boschi o nei pascoli delle zone alte sono l'habitat e servono da rifugio a innumerevoli animali selvatici: uccelli quali regoli, fringuelli, pettirossi, picchi neri o dorsobianchi, specie acquatiche come le trote o mammiferi quali volpi, cinghiali, martore e cervi... Questi ultimi sono i protagonisti dell'autunno nella foresta di Irati, quando nell'epoca degli amori cercano di conquistare le femmine con i loro bramiti che riecheggiano in tutto il bosco.

La flora è altrettanto ricca e varia. Nonostante le attività di sfruttamento forestale siano state effettuate in modo controllato e alcune zone siano state conservate praticamente intatte, la foresta ha subito inevitabilmente una trasformazione. Ora i faggi e gli abeti convivono con tigli, noccioli, olmi, salici, aceri, tassi, ginepri, felci, licheni, muschio, prugnoli e querce solitarie che ricordano che questo è stato l'albero più diffuso fin dalle origini. La varietà cromatica di questo paesaggio così diverso raggiunge il massimo splendore in autunno quando le cime degli alberi si tingono di tonalità che vanno dal marrone caldo al giallo intenso o al rosso fuoco.

Grazie all'alto livello di piovosità che si registra in questa zona pirenaica, il rilievo accidentato è solcato da ruscelli e da torrenti. Tra questi spiccano l'Urbeltza e l'Urtxuria, che confluiscono alle pendici dell'altura su cui sorge la chiesetta della Virgen de las Nieves, formando il fiume Irati.

Allo scopo di tutelare questo sito, tre zone sono state protette con la creazione delle riserve naturali di Mendilatz e di Tristuibartea e la riserva integrale di Lizardoia. La riserva naturale di Mendilatz è situata nel monte omonimo, ad Orbaitzeta, e occupa 119 ettari, a un'altezza di 1.100 metri. È possibile costeggiarla seguendo un sentiero segnalato e facilmente percorribile, di 14 km, che parte dalla Fabbrica d'armi di Orbaitzeta. La riserva naturale di Tristuibartea è situata sul versante nord del monte Petxuberro, ad Hiriberri/Villanueva de Aezkoa, a un'altezza di 940 metros. La riserva integrale di Lizardoia nel monte La Cuestión, a un'altezza oscilla tra 850 e 1.125 metri, è il sito di interesse ecologico della foresta di Irati, in cui spiccano aree di bosco vergine di faggi e di abeti. È possibile costeggiarla seguendo il sentiero detto Contrasario, di 7 km., che presenta poche difficoltà e che parte dall'estremità del bacino di Irabia. Si può anche fiancheggiare questo specchio d'acqua proseguendo lungo un percorso di 9 km.

Esiste inoltre una rete di sentieri segnalati, con un diverso livello di difficoltà e di lunghezza, che conducono i visitatori ad altri siti del bosco dove in ogni stagione dell'anno si possono ammirare magnifici spettacoli naturali. Si può percorrere la foresta di Irati a piedi, in bicicletta, con le racchette da neve o con gli sci. Si scopre così questo paesaggio da sogno popolato da personaggi leggendari come le streghe e le lamie che approfittano della nebbia per portare in giro lo spirito di Juana de Labrit - regina ugonotta avvelenata a Parigi - e fanno scomparire coloro in cui si imbattono. Qui vive anche Basajaun, il gigante signore del bosco, dai lunghi capelli e dalla forza prodigiosa e più agile dei cervi. Se lo si incrocia, non si deve scappare, ma seguire i suoi ordini, così diventerà la guida protettrice della visita al bosco.

  • Itinerario consigliato per scoprire i dintorni della foresta di Irati.
  • [+ Vedi scheda completa]

    Luogo

    Come arrivare e spostarsi

    Vi sono due possibili accessi alla Foresta di Irati:

    • Da Arrazola - Orbaizeta nella valle di Aezkoa: nei mesi invernali si consiglia di informarsi sulle condizioni della strada (Giunta Valle di Aezkoa 948 764 375)
    • Da Ochagavía, nella valle di Salazar, si giunge alle Casas de Irati.

    Entrambe le valli hanno dei belvedere di interpretazione in punti strategici come quello di Ariztokia (Garralda) e quello di Pikatua (Izalzu).

    Orario

    Otoño: SERVICIO DE GUARDAS Y PUNTO DE INFORMACIÓN (Tasa de Mantenimiento)


    Septiembre y Octubre

    • Acceso Arrazola: todos los días.
    • Acceso Casas de Irati: todos los días.
    Noviembre.
    • Acceso Arrazola: todos los días hasta el 5. Y fines de semana de noviembre.
    • Acceso Casas de Irati: todos los días.

    PREZZI

    Osservazioni: *cuando existe Servicio de Guardas y Punto de Información se cobra la Tasa de Mantenimiento:

    • Moto 2€
    • Coche 5€
    • Autobús 30€
    Descuentos para los alojados y consumiendo más de 15€ en los valles de Aezkoa y Salazar:
    • Moto 1€
    • Coche 2€
    • Autobus 15€

    Visita guidata

    Descrizione: consultar las diferentes posibilidades con las empresas.

    Prezzo visita: consultar con las empresas.

    Gestore:

    • AUÑAK Excursiones: visitas guiadas en 4x4 por la Selva de Irati y Roncesvalles,  609 411 449.
    • Ekia, Actividades y Servicios: senderismo, visitas guiadas culturales y naturalísticas,  cursos de esquí de fondo, paseo guiados con raquetas de nieve, 696 899 995
    • G.A. Irati: visitas guiadas culturales y naturalísticas, 660 440 939 / 650 218 060.
    • Guías K2: descenso de barrancos, 606 696 387 / 660 383 508
    • Hípica Arbayun: alquiler de caballos, marchas guia 636 227 368 / 646 986 035
    • Itarinatura: 660 268 750
    • Pirineo Natura: 680 671 142

    Osservazioni

    Situado en el interior del bosque, a 23 km de Ochagavía, el centro "Casas de Irati" es un lugar de acogida, con información, servicios de bar y restaurante y alquiler de bicis de montaña (de lunes a domingo, de 10:30 a 13:00, devolución antes de las 17:00. No se pueden reservar con antelación, contacto en el 948 05 07 00 o junta@valledesalazar.com).

    Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.