Cascante

Località

Multimedia

Basílica Nuestra Señora del Romero
Vídeo turístico de la localidad.

El tiempo

Basílica Nuestra Señora del Romero
Una SPA, molti archi e numerosi uccelli contraddistinguono questa bella città della valle del Queiles, situata tra il Parco naturale di Bardenas Reales e il Moncayo. Il suo passato si rispecchia nelle vie e negli edifici, perciò la migliore lezione di storia è una passeggiata nel centro storico. Non si può mancare di fotografare l'arcata del Romero e di rilassarsi nel centro termoludico. Se il tempo è bello, si può fare una passeggiata fino alla laguna di Lor per osservare le regine del cielo.

UN PO' DI STORIA
Da villaggio celtico a municipio romano
L'impronta del passato nella città
Secolo industriale
Personaggi celebri

ARTE: MONUMENTI, MUSEI, PIAZZE E ANGOLINI SINGOLARI
Basilica barocca di Nuestra Señora del Romero
Arcata del Romero, unica in Navarra
Chiesa gotico-plateresca della Asunción
Museo etnografico, memoria viva della vita di Cascantes
Casa-museo della prima santa della Navarra

NATURA: PARCHI INCANTEVOLI
Parco del Romero, una gradevole passeggiata

ITINERARI
Centro storico: palazzi di Cascantes
Laguna Lor, un paradiso naturale a 3 km dal paese
Via verde del Tarazonica dalla stazione di Cascante

ATTIVITÀ DI SVAGO
Trattamento rilassante presso il centro termoludico
Corrida di dilettanti presso la tenuta di Riolombo
Acquisto di prodotti tradizionali

DATE DA NON PERDERE
Feste patronali, secondo sabato di settembre

UN PO' DI STORIA
. Da villaggio celtico a municipio romano: Livio indica che la città celtiberica di 'Kaiskat' fu conquistata da Sertorio (76 a.C.). Ebbe una moneta celtica propria, ma raggiunse il massimo splendore in epoca romana. Situata sulle principali vie di comunicazione costruite dai romani, vi si coniarono monete romane e fu il primo villaggio ad avere il diritto latino. Tiberio lo dichiarò municipium romanorum. Nello stemma attuale della città si può leggere 'Civitas Cascantum Municipium Romanorum'.

. L'impronta del passato nella città: Filippo IV concesse a Cascante il titolo di città nel 1633. Sono tuttora visibili le vestigia della presenza musulmana, anche vi sono testimonianze della cristianizzazione già dal V secolo: la chiesa della Asunción, costruita su una sinagoga, e alcune parole arabe come 'aljibe o alamín' (pozzo e distributore dell'acqua irrigua) usate in ambito agricolo. In cima alla collina, i resti del castello medievale (XII secolo) ricordano che fu torre di vedetta difensiva nei confronti dei regni nemici.

. Secolo industriale: nell'Ottocento prosperarono i mulini, i forni, i frantoi, le cantine e le fabbriche. Spiccava la fabbrica di cerini (1850) che fu la prima di questo genere in Spagna. E da allora, questa città non ha mai perso la sua vitalità.

. Personaggi celebri: Manuel Clemente Ochoa, uno scultore del XX secolo, noto a livello internazionale. Nella città si possono ammirare due opere sue: la scultura a Malón Echaide nel parco del Romero e l'altra astratta nel giardino delle cantine Nuestra Señora del Romero. Proprio Malón Echaide è un altro personaggio locale famoso. Un frate scrittore, teologo e predicatore che divulgò la letteratura tra il popolo. Nacque a Cascante anche la prima santa della Navarra, Santa Vicenta María López y Vicuña. Dedicò la propria vita ai problemi della gioventù.

ARTE: MONUMENTI, MUSEI, PIAZZE E ANGOLINI SINGOLARI
. Basílica barocca di Nuestra Señora del Romero: nella zona più alta di Cascante sorge questa basilica costruita nel XVII secolo sulla chiesa primitiva distrutta da un incendio. Dell'antico tempio sono rimasti la cappella con il retablo originale realizzato da Pedro Díaz de Oviedo e la primitiva scultura lignea policroma medievale che raffigura l'immagine della Virgen del Romero, per la quale è nutrita una grande devozione. [+ info]


. Los Arcos del Romero: Cascante è indubbiamente famosa per il porticato in laterizio che collega il paese con la basilica del Romero. Questa galleria porticata con 37 archi è un esemplare unico in Navarra, *che si adatta perfettamente al dislivello.

. Chiesa gotico-plateresca della Asunción: costruita sull'antica sinagoga, vi si conserva la scultura naturalista del Cristo della colonna del XVII secolo. Nel 1940 un incendio distrusse quasi tutta la chiesa e fu ricostruita seguendo fedelmente lo stile primitivo, quindi insieme a quella di Cintruénigo, è la più bella chiesa rinascimentale a 3 navate della Navarra.

. Museo etnografico di Cascante: nel parco Romero, in una casa a tre piani costruita sulle volte della basilica è conservata la memoria popolare di questa città. Vi sono in mostra oggetti curiosi come il primo telaio di Cascante, numerosi attrezzi agricoli, altri per il cucito e il ricamo e tutte le attrezzature di un negozio di barbiere, di una panetteria, di un laboratorio per la maialatura, ecc. [+ info]


. Casa-museo della prima santa della Navarra: Vicenta María López y Vicuña nacque nella casa a quattro piani della nonna paterna. Si possono visitare l'alcova in cui è venuta al mondo, la sua cameretta, il focolare con i relativi utensili, e sono esposti alcuni quadri, indumenti e scritti della santa. [+ info]

NATURA: PARCHI INCANTEVOLI
. Parco del Romero: la collina sulla quale sorge la Basilica del Romero è immersa in questo ambiente naturale, con un belvedere unico sulla Ribera. Da qui si scorge tutta la valle del Queiles sulla quale si staglia il Moncayo. Si possono vedere fino a 17 località della Navarra e dell'Aragona. Il profumo di rosmarino spiega il nome del sito.

PERCORSI NELLA CITY
. Centro storico, palazzi di Cascantes: un intreccio di vie medievali con numerosi angolini incantevoli e palazzi signorili di antichi casati. Anche se sono chiusi al pubblico, vale la pena di ammirarne l'esterno. La maggior parte si può contemplare percorrendo le vie Caracoles, Victoria, Corralazos, Mayor Alta e San Pedro. Spiccano il palazzo della famiglia Bobadillas o la Casa della famiglia Duplas. Le denominazioni di alcune vie - César, Vía Romana o Tiberio - ricordano l'epoca romana.

. Laguna Lor, un paradiso naturale a 3 km. da Cascante: un piccolo bacino naturale riallestito artificialmente. Secondo alcune leggende centenarie questa laguna avvolta dal mistero è abitata dalle fate che a volte si lamentano o sospirano. La spiegazione dei suoni e sibili che si possono udire non è altra che la presenza di uccelli come il fischione o il gabbiano comune. La scarsità di vegetazione consente una grande visibilità, perciò è il sito perfetto per il birdwatching. Si può fare una bella passeggiata dall'antica stazione ferroviaria di Cascante fino alla Laguna Lor, circondata da una pista sopraelevata da cui si gode di una magnifica panoramica. [+ info]

. Via verde del Tarazonica, stazione di Cascante: dall'antica stazione ferroviaria si può seguire la Via verde del Tarazonica verso Tulebras, che per 3 km un po' tortuosi si snoda tra i frutteti, oppure dirigersi a Tudela facendo una tranquilla passeggiata di 10 km con numerose soste per ammirare il paesaggio della Ribera in cui si alternano gli orti, i frutteti, le zone umide o le coltivazioni di olivi e cereali. [+ info]

ATTIVITÀ DI SVAGO
. Massaggio rilassante all'olio d'oliva nel centro termoludico: le terme, un'altra eredità dei Romani. Come un vero e proprio imperatore romano, ci si può immergere nelle bollicine della vasca da idromassaggio o sentire i benefici di un massaggio a base d'olio extra vergine d'oliva. È imponente l'area dedicata all'idroterapia con più di 50 effetti acquatici, jacuzzi, sauna, bagno di vapore, docce bitermiche e sala per il relax. [+ info]

. La Tenuta di Riolombo: in direzione di Tudela si trova questo allevamento di tori da corrida in cui si può trascorrere una giornata diversa. Dispone di arena propria, allevamento, ristorante-bar e strutture ricreative. (Tel. 948 85 04 92)

. Acquisti tradizionali: madeleine appena sfornate dal forno a legna e le tradizionali nastrine di Cascante, olio d'oliva con denominazione d'origine Urzante e vini rinomati che si possono degustare nelle cantine locali. Accesso al nostro motore di ricerca per gli acquisti nella Ribera.

DATE DA NON PERDERE
. Feste patronali in onore della Virgen del Romero e del Cristo della Colonna: il secondo sabato di settembre il lancio di un razzo dà il via alle feste e da quel momento ha inizio una settimana con un fitto programma di manifestazioni tipiche dei paesi della Ribera: corse dei tori nelle vie, corride, tauromachia, musica per strada anche all'alba, sagre popolari, spettacoli pirotecnici, zampognari, giganti e testoni...

  • Itinerario consigliato per conoscere i dintorni di Cascante
  • [+ Vedi scheda completa]

    Luogo

    Servizi

    • Area da pic-nic
    • Banca
    • Bancomat
    • Bar
    • Centro sanitario
    • Cinema
    • Distributore di benzina
    • Farmacia
    • Giardino per bambini
    • Impianti sportivi
    • Internet
    • Medico
    • Piscina
    • Ristorante
    • Sferisterio
    • Sistemazione turistica
    • Spazio sportivo all?aperto
    • Spazio termoludico
    • Supermercato / negozio
    • Teatro
    • Zona bagno

    Osservazioni

    el mercado semanal se celebra los martes.

    Orari, date e prezzi orientativi. Si consiglia di confermare con il responsabile.

    Informazioni pratiche