Itinerari

* 5. Aralar, Leitzarraldea e Malerreka

San Miguel de Aralar


Raggiungiamo una zona dalla natura esuberante, costellata da paesini con grandi casolari, in cui la gente ha saputo conservare natura, identità e tradizioni. Il menù paesaggistico e artistico è più che appetibile: si può cominciare da nord, ammirando il tranquillo bacino di Leurtza o visitando l'elegante cittadina di Doneztebe/Santesteban. Spostandosi verso sud, si possono percorrere sentieri storici come la Vía Verde del Plazaola o l'itinerario dei dolmen, nonché scoprire paesini da film, come Leitza, oppure la grotta di Mendukilo o il santuario romanico di San Miguel de Aralar.

Durata prevista del percorso: 1 giorno, escludendo le alternative contrassegnate con un asterisco (*)

Sapevi che...?

La pala d'altare romanica del santuario di Aralar è un capolavoro smaltato unico in Europa ed è stato dichiarato bene d'interesse culturale.

San Miguel de Aralar

San Miguel de Aralar

San Donato

San Donato

Embalses de Leurza

Embalses de Leurza

Leitza

Leitza

Vía verde del Plazaola

Vía verde del Plazaola

Cueva de Mendukilo

Cueva de Mendukilo

Barril de sidra

Barril de sidra

Queso D.O Idiazábal con nueces y membrillo

Queso D.O Idiazábal con nueces y membrillo

* 5. Aralar, Leitzarraldea e Malerreka

MATTINA

Bacino di Leurtza

Si può fare una sosta preliminare per passeggiare a Doneztebe/Santesteban, caratterizzata dalle grandi case disposte intorno alla chiesa di San Pedro dalla torre graziosa. Proseguendo l'itinerario, si raggiunge l'area naturale ricreativa dei bacini di Leurtza, due laghi di montagna che stupiscono in mezzo ai boschi del versante atlantico della Navarra. Un modo suggestivo di scoprire quest'area è percorrendone i sentieri oppure semplicemente godendosi la quiete dell'ambiente circostante. (+info)

Leitza

Percorrendo la NA-170 si giunge a Leitza, in cui è stato girato il film spagnolo campione d'incassi al botteghino, che ha vinto 3 premi Goya nel 2015: “Ocho apellidos vascos” (Otto cognomi baschi). Sono interessanti la chiesa porticata in pietra grigio-azzurrognola dedicata a San Miguel e il centro storico ben curato. (+info)

 

A 2 km di distanza, in montagna, è stato allestito il parco-museo della pietra Peru-Harri, creato dal noto “harrijasotzaile” (sollevantore di pietre) Iñaki Perurena.

 

Via Verde del Plazaola

Il paese di Lekunberri, alle falde della maestosa sierra di Aralar, vanta case con muratura di pietra da taglio, porte a tutto sesto, finestre architravate e stemmi delle famiglie nobili.  Qui c'è la stazione del Plazaola, il treno che collegava Pamplona a San Sebastián tra il 1914 e il 1953, il cui tracciato è stato recuperato e trasformato in una via verde. La stazione, che ora ospita l'Ufficio Turistico della zona, è il punto di partenza di una bella passeggiata che consente di scoprire i paesaggi delle valli di Imotz, Larraun e Leitzaran. (+info)

 

POMERIGGIO

Grotta di Mendukilo

Nella località di Astitz c'è una grotta in cui si possono contemplare tre sale spettacolari, con bellissime stalattiti e stalagmiti, le cui dimensioni raggiungono 60 m di lunghezza e 20 m di altezza.(+info)

 

Nei pressi, due percorsi conducono alla sorgente del fiume Larraun o alle rovine della ferriera di Betelu.

Santuario di San Miguel de Aralar

A 1.341 m di altitudine, è circondato da un bellissimo paesaggio che offre vedute panoramiche alla sierra di Andía e al varco di Arakil. Con oltre 1000 anni di storia, questo tempio con tre navate coronate da tre absidi semicircolari ospita una spettacolare pala d'altare romanica del XII secolo, considerata uno dei capolavori smaltati d'Europa. Nella cappella è conservata l'immagine barocca di San Michele. (+info)

Itinerario dei dolmen

Si tratta di uno dei complessi megalitici più interessanti della Spagna. Un alone di mistero avvolge i 44 dolmen e un menhir, sparsi in un paesaggio di roccia spoglia, tra faggeti silenziosi e dolci pendii in cui pascolano le pecore. Vi sono vari itinerari segnalati per scoprire una parte di questi reperti preistorici. (+info)

GASTRONOMIA

Il prodotto più tipico è il formaggio di pecora a denominazione d'origine Idiazabal. Altri prodotti tipici sono paté, focaccine di mais, carne bovina e  ovina, sidro, cagliata e pane artigianale.

ACQUISTI

È possibile fare trekking e BTT nella Via Verde del Plazaola, salire sugli alberi nel parco avventura Beigorri di Lekunberri e percorrere itinerari naturalistici a tema in tutta la zona.